Ricco il programma di cosa fare a Roma nel weekend del 9-11 marzo: tante mostre, musica, incontri e divertimento. Agenda alla mano, ecco i 10 eventi imperdibili per chi vuole passare un fine settimana all’insegna della cultura, della bellezza e della joie de vivre.

Guarda anche: i film da vedere con le amiche e la mostra di Frida Khalo a Milano.

Monica Vitti in mostra

Fino al 10 giugno, il Teatro dei Dioscuri al Quirinale ospita la mostra fotografica e multimediale La Dolce Vitti, ideata e organizzata da Istituto Luce Cinecittà, che  ripercorre la vita e l’arte di Monica Vitti, in un percorso espositivo multimediale e immersivo di cui cuore sono le 70 fotografie provenienti da importanti archivi pubblici. Cinque le sale in cui l’attrice si racconta in prima persona, con la sua inconfondibile voce – sgranata e roca – attraverso ricordi, riflessioni e brani dei suoi libri.

Via Piacenza, 1. Dalle ore 10 alle ore 18. Lunedì chiuso. Ingresso libero.

Archivio storico Luce (courtesy press office)

Massimo Cacciari al MAXXI

Venerdì al MAXXI, un filosofo, Massimo Cacciari, e un fisico e matematico, Mario Rasetti, si confrontano su temi etici, filosofici e scientifici nell’era della rivoluzione digitale per l’appuntamento intitolato Dialoghi tra filosofia e scienza, introdotto da Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI e moderato da Andrea Zanini, portavoce Presidente ASI e co-curatore della mostra Gravity. Al centro dell’incontro, le prospettive dell’uomo e della società, dell’etica e della conoscenza e, soprattutto, della rivoluzione digitale in corso: Big Data, intelligenza artificiale, complessità e supercalcolo.

Via Guido Reni, 4A. Alle ore 18. ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Foto Musacchio&Ianniello (courtesy press office)

Paladini di Francia al Vascello

Arriva al Teatro Vascello Paladini di Francia, lo spettacolo di marionette siciliane di Francesco Niccolini diretto da Enzo Toma: colto e coinvolgente, tragicomico e meta-teatrale, ricco di citazioni e commovente. Diversi dialetti quasi ad evocare le molte lingue di una guerra lontana, con la voce di Carlo Magno fuoricampo che è insieme imperatore e regista. Le armature e le spade cozzano così come fanno le marionette siciliane in scena, i movimenti ritmati, leggeri, quasi ci fossero davvero dei fili che guidano i passi, i combattimenti.

Via Giacinto Carini, 78. Venerdì alle ore 21, sabato alle ore 17 e alle ore 21, domenica alle ore 15 e alle ore 18. Biglietto 10 euro

courtesy press office

Paradise Lost all’Ex Elettrofonica

La Galleria Ex Elettrofonica la prima mostra personale in Italia di Tímea Oravecz dal titolo Paradise Lost. L’esposizione prende le mosse da alcune riflessioni scaturite da un viaggio in Colombia l’autunno scorso, che l’artista mette in relazione con i temi antichi, ma ancora attuali, del Paradiso Perduto di John Milton. Nel lavoro dell’artista la realtà poetica di Milton e cruda realtà colombiana si fondono e si confrontano, sviluppando un flusso di pensieri, una riflessione concreta che si riflette nelle opere in mostra.

Vicolo di Sant’Onofrio, 10. Dal martedì al venerdì 15.00-19.00, sabato e lunedì su appuntamento, domenica chiuso.

courtesy press office

Danza al Teatro Olimpico

Inaugurata giovedì la VIII edizione del Festival Internazionale della Danza di Roma della Filarmonica Romana e Teatro Olimpico. Ad aprirlo è stato un classico della coreografia di oggi, Carmen di Amedeo Amodio, protagonisti Amilcar Moret e Ambeta Toromani, anche volti noti della televisione italiana, e i ballerini della Daniele Cipriani Entertainment. Lo spettacolo è in scena fino al 10 marzo (sabato 10 pomeridiana ore 16.30), e sarà seguito da quella che è la coreografia più rappresentata al mondo di Mauro Bigonzetti, Mediterranea, solisti sempre i bravissimi ballerini della compagnia di Daniele Cipriani che sarà in scena all’Olimpico sabato 10 (serale ore 21) e domenica 11 (pomeridiana ore 16).

Piazza Gentile da Fabriano, 17. Biglietti da 39 a 15,50 euro.

courtesy press office

Sandra Milo alla Casa del Cinema

Dopo la consegna da parte del SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani del Nastro d’Argento 2018) del Premio Speciale assegnato a Sandra Milo, per la sua partecipazione come protagonista al documentario diretto dall’esordiente Giorgia Wurth, Salvatrice – Sandra Milo si racconta sarà proiettato in replica domenica alla Casa del Cinema.

Largo Marcello Mastroianni, 1. Alle ore 18. Ingresso libero.

courtesy press office

Focus Baudelaire all’Argentina

Domenica al Teatro Argentina si apre la rassegna di Focus Baudelaire, in collaborazione con Teatro di Roma, il ciclo di cinque incontri tenuti dal francesista e poeta Nicola Muschitiello con il pianista Roberto Prosseda, per dare lettura integrale dei Fiori del male di Baudelaire nella edizione integrale del 1857, poi condannata ed espunta dal tribunale di Parigi che la censurò. Una piccola maratona di poesia e musica che andrà avanti fino al 25 marzo tutte le domeniche mattine e i giovedì sera.

Largo di Torre Argentina, 52. Alle ore 11. Biglietti da 15 a 10 euro.

courtesy press office

Dermatologia e Arte a Spazio 5

Terzo appuntamento dell’anno con Questioni di pelle, il format ideato da Massimo Papi nell’ambito di DermArt, la manifestazione che coniuga la Dermatologia con l’Arte. Oggetto dell’incontro che si svolgerà venerdì allo Spazio 5 , il linguaggio cromatico della pelle come fonte d’interpretazione di molte lesioni cutanee. Attraverso una chiave di lettura squisitamente visiva, infatti, si evidenzierà come il rosso, colore simbolo per gli esseri umani che ha influenzato la storia e l’esistenza di molti popoli, nelle sue varie declinazioni sia anche il colore per eccellenza di molti disturbi della cute, fattore dovuto prevalentemente al colore dell’emoglobina e delle feomelanine.

Via Crescenzio, 99. Alle ore 19. Ingresso gratuito.

Aperitivo al Coffee Pot

Design, cucina fusion giappo-messicana e cocktail sorprendenti: il Coffee Pot Trastevere è uno dei locali di tendenza della movida romana in generale e trasteverina in particolare. Un menu innovativo e leggero fatto di abbinamenti che sorprendono il palato: il pesce è infatti abbinato a tantissimi sapori esotici quali il passion fruit, il mango, il pico de gallo, lo jalapeno, il lime e tanti altri. Il locale, aperto tutti i giorni dalle 19, offre anche la possibilità di fare l’aperitivo. La selezione di Maki, Uramaki, Nigiri, Wakame, Burritos e Nachos + vino o birra costa 12 euro. Quella con il cocktail 14 euro.

Via del Politeama, 12. Dalle ore 19.

courtesy press office

Festival Hippie al Circolo degli Illuminati

Domenica, il ritorno dei figli dei fiori al Circolo degli Illuminati con il Festival Hippie: un contenitore esplosivo di oltre 100 artisti: pittori, giocolieri, musicisti, artigiani, stilisti, ballerini acrobati, artisti di strada, sciamani, cartomanti per rivivere l’atmosfera bizzarra e colorata dell’epoca Hippie e celebrare l’amore libero e la pace. Spettacoli e musica dal vivo si susseguono per l’intera giornata e spazi dedicato al benessere del corpo e della mente affidandovi con esperti massaggiatori, operatori olistici e sciamani.

Via Libetta, 1. Dalle 11.30 alle 21.30. Ingresso libero.

Foto: Facebook @romamercatini