Golosi di tutto il mondo unitevi, perché questo fine settimana è pensato per voi: tra cosa fare a Roma nel weekend del 25-27 maggio, infatti, non si può non segnalare la seconda edizione del Festival della Pasticceria. Accontentato anche chi ama l’arte, con la grande mostra dedicata ad Andrea Pazienza, e gli appassionati di musica, con la doppia data degli Arctic Monkeys, che inaugurano il Roma Summer Fest 2018.

Leggi anche: Cosa fare a Milano nel weekend

E poi danza, street food gourmet e tanti piccoli e grandi eventi che renderanno speciali i tre giorni appena iniziati. Prendete carta e penna: ecco la consueta selezione della redazione.

Andrea Pazienza al Mattatoio

Nell’anno del trentennale della sua tragica scomparsa, a soli 32 anni, ARF! Festival e Comicon presentano Andrea Pazienza, trent’anni senza, esposizione con più di 120 opere originali che celebra l’eclettico e geniale autore italiano: finalmente in un unico luogo le sue eredità artistiche, grazie alla preziosa collaborazione di tutti i suoi familiari. L’inaugurazione della mostra è prevista venerdì negli spazi del Mattatoio, in concomitanza dell’apertura di ARF! Festival di storie, segni e disegni, giunto quest’anno alla sua quarta edizione e che vedrà, ​​tra i tanti ospiti​,​ alcuni tra i più grandi disegnatori della scena italiana e internazionale come Alessandro Barbucci (autore del manifesto di ARF! 2018), Altan, Jordi Bernet, Enrique Breccia, Danijel Zezelj, Peter Kuper, David B, Marcello Quintanilha, Davide De Cubellis, Mirka Andolfo, Giacomo Bevilacqua, Zerocalcare, Gipi.

Piazza Orazio Giustiniani, 4. Dalle 12.30 alle 19.30. Biglietto da 12 a 10 euro.

(Foto: courtesy press office)

Arctic Monkeys al Roma Summer Fest

A quattro anni di distanza dall’ultimo tour, gli Arctic Monkeys tornano a suonare in Europa e fanno tappa, sabato e domenica, alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica per il Roma Summer Fest 2018, che per la prima volta avrà un parterre con soli posti in piedi. Con il loro live toccheranno tutti i maggiori festival estivi dal Southside allo Sziget. AM, l’ultimo album della band, è uscito nel 2013, e il suo seguito il sesto album di studio dovrebbe arrivare proprio quest’anno. Special Guest di sarà l’australiano Cameron Avery.

Via Pietro de Coubertin, 30. Alle ore 21. Biglietti da 50 a 40 euro più diritti di prevendita. 

(Foto: Zackery Michael. Fonte: Facebook)

Manon al Costanzi

Il Teatro Costanzi ospita da venerdì Manon, il balletto in tre atti su musica di Jules Massenet, dal romanzo dell’abate Prévost, L’histoire du chevalier des Grieux et de Manon Lescaut. Le coreografie sono di Kenneth MacMillan, una delle maggiori figure del balletto del dopoguerra: sarà interpretato dall’étoile, dai primi ballerini, dai solisti e dal Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma ed eccezionalmente dall’étoile dell’Opéra di Parigi e Direttrice del Ballo Eleonora Abbagnato nel ruolo di Manon, dall’étoile ospite Friedemann Vogel nel ruolo di Des Grieux, e dall’étoile de l’Opéra di Parigi e assistente alla Direzione del Balletto del Teatro dell’Opera di Roma, Benjamin Pech nel ruolo di Monsieur G.M.

Piazza Beniamino Gigli, 7. Venerdì alle 20, sabato alle 18 e domenica alle 16.30. Biglietti da 100 a 22 euro.

(Foto: Instagram @opera_roma)

Loredana Salzano a Palazzo Pignatelli

Fino al 28 maggio, Palazzo Pignatelli ospita la mostra dell’artista multidisciplinare Loredana Salzano dal titolo “Isola – Aeolian Islands” a cura di Sveva Manfredi Zavaglia, con il patrocinio del Comune di Lipari. Si tratta di un progetto dove l’artista, attraverso le sue opere, vuole esaltare la figura della donna e la sua interiorità in relazione con la dimensione “dell’Isola” come concetto e come natura ancora primordiale e dominante, da cui partire e a cui tornare per una rinascita energetica capace di rigenerare dal profondo l’intera umanità.

Via Boncompagni, 12. Visita su prenotazione. Ingresso gratuito.

(Foto: courtesy press office)

La classe operaia va in paradiso all’Argentina

In scena fino al 27 maggio, al Teatro Argentina, La classe operaia va in paradiso, adattamento per il palcoscenico del film di Elio Petri (1971), diretto da Claudio Longhi, su drammaturgia di Paolo Di Paolo e con protagonista Lino Guanciale, ad aggiornare l’affresco di un’epoca alle questioni bollenti dell’oggi. A quasi cinquant’anni dal suo debutto sui grandi schermi, si torna allo sguardo scandaloso ed “eterodosso”, ferocemente grottesco, del film di Petri per provare a riflettere sulla recente storia del nostro Paese, con le sue ritornanti accensioni utopiche e i suoi successivi bruschi risvegli.

Largo di Torre Argentina. Venerdì ore 21; sabato ore 19; domenica ore 17. Biglietti da 40 a 12 euro.

(Foto: Giuseppe Distefano. Courtesy press office)

Orson Welles alla Casa del Cinema

Nella sala Deluxe della Casa del Cinema verrà presentata venerdì la novità editoriale firmata da Massimiliano Studer per Mimesis Edizioni: Alle origini di Quarto Potere. Too much Johnson: il film perduto di Orson Welles”. L’autore introdurrà la propria opera in compagnia di due illustri ospiti: Enrico Ghezzi (Fuori Orario, Blob) e Roberto Perpignani (Coordinatore del Corso di montaggio presso il Centro Sperimentale di Cinematografia). Al termine dell’incontro, verrà proiettata una video intervista a Ciro Giorgini dedicata al ritrovamento di Too Much Johnson: Ciro Giorgini. La Magnifica Ossessione Too Much Johnson e il cinema di Orson Welles (HD, col. e B/N, 36’, 2014).

Largo Marcello Mastroianni. Dalle ore 18. Ingresso libero.

(Foto: Hulton Archive/Getty Images)

Elio Pandolfi al Teatro di Villa Pamphili

Domenica, il Teatro di Villa Pamphili ospita Forse non mi presento!, un pomeriggio durante il quale Pino Strabioli conversa con il grande Elio Pandolfi. Ricordi, aneddoti, curiosità di cinema, teatro e musica, raccontati da uno dei più grandi attori istrionici dei nostri tempi. Attraverso la memoria inossidabile di Elio Pandolfi si ripercorrerà un tempo lontanissimo ma ancora attuale e moderno.

Via di San Pancrazio 10. Alle ore 18. Ingresso 3 euro.

(Foto: courtesy press office)

Charles March alla Galleria del Cembalo

Fino al 30 giugno la Galleria del Cembalo ospita per la prima volta in Italia un’importante selezione di opere di Charles March, Duca di Richmond, patron del percorso automobilistico di Goodwood, personalità di fascino internazionale, ma soprattutto fotografo di straordinaria inventiva, dal virtuosismo della fotografia pubblicitaria alla più recente e originale ricerca d’autore, come raccontano le 90 fotografie in mostra, molte inedite e di grande formato, divise in due sezione speculari per rigore formale e qualità.

Largo della Fontanella Borghese, 19. Venerdì dalle 15.30 alle 19; sabato dalle 11 alle 19.

(Foto: courtesy press office)

Art Street Food

Sbarca all’Hotel Art by the Spanish Steps lo street food gourmet: Art Street Food propone ogni giovedì un appuntamento conviviale legato al buon cibo, laddove l’arte è protagonista tra tradizione e innovazione, in un connubio perfetto. Proprio qui, sarà possibile degustare piatti della tradizione anche innovativi, in formato da passeggio: mini burger al pesce spada, senape al miele e nachos croccanti; “coratella’s rolls” (panino farcito di coratella romana); mini frittate di pasta monoporzione; sandwich di melanzana, speck e provola; mini supplì; mini panzerotti farciti; pizzette di sfoglia; cartoccio di rustici assortiti.

Via Margutta, 56.

(Foto: courtesy press office)

Festival della Pasticceria

Torna al Palazzo Brancaccio il Festival della Pasticceria, una manifestazione dedicata ai golosi e agli appassionati del dolce, dei suoi sapori e dei suoi colori: un percorso degustativo tra pasticcerie selezionate, dove, al fianco di professionisti del settore, si possono osservare ed imparare le loro ricette. Showcookings dedicati al Cake Design, alla pasticceria moderna e tradizionale si susseguiranno durante tutto l’arco delle due giornate. Il percorso del dolce, un viaggio attraverso gli stand delle pasticcerie selezionate, ciascuna con uno spazio dedicato, dove degustare ed acquistare il meglio: preparati per dolci, cioccolata, biscotteria e tanto altro.

Viale Monte Oppio, 7. Sabato dalle 12 alle 21; domenica dalle 10 alle 21. Ingresso 12 euro.Largo della Fontanella Borghese, 19. Venerdì dalle 15.30 alle 19; sabato dalle 11 alle 19.

(Foto: iStock Photos)