Dai colleghi di lavoro possiamo trarre spunti di grande interesse. Spesso guardiamo a coloro con cui lavoriamo fianco a fianco con profonda invidia, altre volte con amicizia, ostinazione e ammirazione: ma occorre anche saper ricavare da loro i giusti suggerimenti per poter avanzare di carriera.

=> Scopri quali sono i migliori colleghi di lavoro

I colleghi di lavoro, talvolta, andrebbero presi come esempio: una completa analisi del loro comportamento sul posto di lavoro non può che essere foriera di consigli, specie se sono coloro che godono dei maggiori riconoscimenti o che riescono ad avanzare nella carriera con più facilità di noi.

Quindi, bando alle invidie o alle critiche e meglio interessarci di ciò che può tornarci utile. In altre parole, quali sono i punti di interesse che occorre sviscerare nel comportamento di nostri colleghi?

=> Scopri perché i colleghi peggiori sono le donne

In primo luogo, occorre osservare attentamente come il nostro collega interagisce con i superiori e con i subordinati. Comprendere le sue tecniche di comunicazione e il suo modo di porsi è fondamentale: saper parlare, saper esporre le proprie idee in maniera accattivante, non ruffiana ma comunque convincente, è forse il primo passo per poter dimostrare le proprie potenzialità.

Inoltre, riuscire a comprendere il modo in cui il collega che ha fatto carriera si è rivolto a superiori e subordinati è un buon modo per analizzare le sue tecniche di organizzazione giornaliera del lavoro. A questo si aggiunge un altro aspetto di fondamentale importanza da tenere sotto controllo: la capacità del collega di essere multitasking.

Essere multitasking, nel lavoro di oggi, può fare la differenza: significa riuscire a dare la propria attenzione contemporaneamente a più progetti, più discorsi, più persone. Significa poter organizzare la giornata in modo tale da poter concludere tutto in tempo o, a volte, da poter risolvere più questioni nello stesso momento. Stare al computer e mandare un’email e risolvere un problema con una telefonata, nello stesso istante, seguire progetti diversi senza tergiversare e mantenendo la necessaria lucidità per suddividere le mansioni: è questo ciò che occorre fare per poter segnare la differenza con gli altri.

=> Scopri chi sono i colleghi che fanno bene all’umore

Infine, ultimo ma non meno importante, di sicuro un collega che fa carriera è un lavoratore sempre puntuale. Puntualità vuol dire rispetto per il proprio lavoro, rispetto per il cliente e per i propri superiori. Un lavoratore puntuale è un lavoratore preciso, che sa organizzare bene la giornata che lo aspetta in ufficio e che sa presentarsi bene, di fronte a qualsiasi avversità professionale.

Fonte: MagForWomen