Cosa le unghie dicono sullo stato di salute: sembra strano, ma possono dire molto, lanciando eventuali campanelli d’allarme che dovrebbero spingere ad indagare e a capire se si ha bisogno di cure. Spesso non si sanno riconoscere tali segnali o comunque non si dà loro troppo peso. E invece bisognerebbe imparare a conoscere e a capire le unghie perché esse sono in grado di comunicare molto sullo stato di salute.

Basta osservarle, carpirne alcune caratteristiche ed esse possono dire qualcosa di voi. Alla fine, però, sarà sempre un medico a fornire la diagnosi corretta e aiutare a risolvere il problema.

Scopriamo quali sono i principali campanelli d’allarme a cui prestare attenzione quando si tratta di unghie e salute.

Unghie ondulate orizzontalmente

Se notiamo che le unghie appaiono ondulate orizzontalmente, la causa di ciò che sta accadendo potrebbe essere una delle seguenti: potrebbe essere colpa di una onicomicosi, il risultato della onicofagia (ossia dell’abitudine di mangiarsi le unghie), potrebbe essere il risultato di dermatite o allergia da contatto oppure, infine, un evento collegato ad episodi di anemia o di infarto del miocardio. Come possiamo immaginare, tali situazioni devono essere accertate da un medico. Questo sta ad indicare che in presenza di avvallamenti sulle unghie è bene rivolgersi ad uno specialista, che indagherà sul nostro stato di salute e saprà fornirci il giusto trattamento per risolvere il problema.

Unghie ondulate e tiroide

Le unghie ondulate o con avvallamenti possono essere fenomeno collegato anche alla tiroide e ad eventuali insufficienze tiroidee. Questo perché tale patologia, andando ad incidere anche sul sistema ormonale dell’organismo, crea un sensibile rallentamento nella nutrizione delle unghie. La carenza di nutrizione va poi ad incidere anche sull’aspetto esteriore delle unghie ed è così che esse possono apparire ondulate. Anche in questo caso, trattandosi di patologie affrontabili unicamente grazie all’aiuto di un medico, è bene non trascurare il problema e affidarsi ad uno specialista.

Unghie violacee cause

Se una o più delle nostre unghie appare/appaiono violacee, è il caso di rivolgersi ad un medico. Questo perché, soprattutto in assenza di traumi che ne giustifichino tale colorazione, le unghie violacee possono voler significare che abbiamo un problema di tipo cardiocircolatorio. Quando le unghie diventano violacee o di colore bluastro, infatti, l’organismo è carente di ossigenazione. Se notiamo tale fenomeno e non abbiamo subito traumi, rivolgiamoci ad un medico ed eseguiamo gli accertamenti che ci vengono richiesti.

Unghie violacee alla base

Discorso assai simile dovremmo fare anche sulle unghie violacee alla base, ossia sulla lunetta bianca. Quando appare questo fenomeno, in genere facilmente visibile a occhio nudo e senza troppo sforzo, potremmo essere in presenza di problemi di cattiva circolazione sanguigna, di patologie che interessano il cuore, di spasmi alle arterie degli arti inferiori o superiori. Le unghie violacee alla base possono essere anche la conseguenza di prolungata esposizione al freddo particolarmente intenso, ma anche di episodi di malattie autoimmunitarie o di artriti reumatoidi e della sindrome di Raynaud (malattia che porta ad episodi di vasospasmo, ossia restringimento dei vasi sanguigni).

Unghie bianche di Terry

Particolarmente importante, da un punto di vista della casistica, è il fenomeno delle unghie bianche di Terry, di cui molti soffrono. Si tratta di un disturbo alquanto comune perché associato a diverse cause, ma in genere tale evento è correlato alla comparsa di un fungo oppure alla riduzione dell’afflusso di sangue. Molte, però, possono essere le cause. Tra queste: il diabete, l’anemia sideropatica, la cirrosi epatica, l’ipertiroidismo, la malnutrizione, la chemioterapia, un trauma (come un colpo ricevuto sulla mano o sulle unghie), insufficienza di tipo renale cardiaca oppure epatica. Anche in questo caso abbiamo bisogno del consulto medico, l’unico che possa indagare a fondo, scoprire le cause effettive e quindi suggerire il trattamento migliore a cui sottoporsi per guarire e risolvere il problema.