Quando si segue una dieta dimagrante oppure un regime alimentare volto al mantenimento del peso forma raggiunto con tanti sacrifici, è importante pianificare cosa mangiare a pranzo per perdere peso o comunque per non assumere troppe calorie.

Infatti, spesso la pausa pranzo durante la giornata lavorativa si trasforma in un momento non di relax ma di continue tentazioni, tra bar, ristoranti, mense e street food, perché non sempre è disponibile un’alternativa ipocalorica e salutare.

Ecco, allora, 5 trucchi su cosa mangiare a pranzo per perdere peso.

  1. Fare colazione. Può sembrare strano inserire la colazione tra i consigli di un pranzo per perdere peso. La colazione, però, come i nutrizionisti non si stancano mai di dire, è il pasto più importante della giornata e ha grande influenza sul pranzo, che è il pasto successivo. Saltare la colazione, infatti, non è una buona idea perché si arriverebbe al pranzo senza energie e troppo affamati. Se al mattino non avete tempo di preparare la colazione, lasciate pronta la macchinetta del caffè, tazza e cereali dalla sera prima.
  2. Pianificare in anticipo. Scegliere il pranzo all’ultimo momento, quando si è più affamati, non è una buona idea: le scuse per fare un pasto non sano sono potenzialmente infinite, dall’andare insieme ai colleghi al ristorante cinese al mangiare un panino in strada con le amiche. Tutti questi problemi si risolvono pianificando il pranzo e portandolo da casa o trovando il bar che fa per voi (che vende insalate o piatti semplici come il petto di pollo ai ferri) diventandone fedeli clienti.
  3. Dare priorità a proteine e fibre. Preferire l’abbondanza di proteine e di fibre per il pranzo è una mossa intelligente, perché regalano energie e senso di sazietà. Un’insalata di farro con tonno e verdure o un panino integrale con petto di pollo ai ferri e insalata sono due esempi perfetti di cosa mangiare a pranzo per perdere peso.
  4. Procurarsi ricette mirate. I grandi libri di ricette classiche contengono tutto, ma non ricette adatte a un pranzo a portar via, a panini ipocalorici e a insalate di quinoa: procuratevi online o in libreria delle ricette fresche e pratiche, da preparare a casa o da assemblare direttamente sul posto di lavoro.
  5. Portare spuntini di emergenza. Tenete sempre a portata di mano spuntini sani, da mangiare quando il pranzo è ancora lontano o avete i crampi della fame. Barrette di cereali, mele, carote ma anche frutta secca per una buona dose di grassi sani: non fatevi mai trovare sprovvisti, potreste cadere in tentazione.