Cosa mangiare dopo la palestra: tanto quanto è importante prepararsi per l’allenamento scegliendo alimenti che siano in grado di dare l’energia necessaria per affrontare l’attività fisica, è fondamentale scegliere con cura gli alimenti post-allenamento.

Ecco dunque cosa mangiare dopo la palestra per far sì che tutto lo sforzo fisico non sia vanificato inutilmente.

  • Uova: anche se alcuni non sono d’accordo, il modo migliore per assimilare una buona dose di proteine e di vitamina D è proprio mangiare le uova. Questo alimento, oltre ad essere perfetto per la ricostruzione muscolare, è in grado di non appesantire l’organismo grazie alle sole 70 kcal.
  • Riso integrale: un altro alimento che rientra nella classifica di cosa mangiare dopo la palestra è il riso integrale, ricco di carboidrati, capace di apportare anche le vitamine, i nutrienti necessari e una dose maggiore di proteine e fibre.
  • Spremuta: anche il succo di arancia, grazie all’altissimo contenuto di vitamine, è in grado di dare sostegno all’organismo post-allenamento. In questo caso, oltre alle vitamine, la spremuta è ricca di potassio.
  • Salmone: da preferirsi crudo o cotto alla griglia, il salmone è ricco di proteine e di omega 3. Questi nutrienti permettono di disinfiammare i muscoli affaticati e aumentare le prestazioni sportive.
  • Mirtilli: recente lo studio che dimostra che, tra le infinite proprietà di questi frutti di bosco, vi è anche quella di essere in grado di triplicare la capacità di recupero dopo un’intensa seduta atletica grazie agli antiossidanti di cui sono naturalmente provvisti.
  • Ananas: grazie al suo potere antinfiammatorio, che cura contusioni e gonfiori, l’ananas è uno di quei frutti vivamente consigliati dopo l’allenamento. Inoltre, grazie alla vitamina C, l’ananas ricopre un ruolo chiave nella riparazione dei tessuti.
  • Infine, anche banane, frutta secca ed acqua sono amici di tutti coloro che finiscono l’allenamento, grazie al contenuto energetico delle prime due, ed al potere idratante della terza.