Il benessere dei capelli è un fattore molto importante e si può curare con la giusta alimentazione; dovrebbero essere belli, forti, sani e luminosi ma non sempre si mantengono così nel tempo. A tal proposito esistono molti rimedi, naturali e non, per ovviare ai problemi più comuni come per esempio la caduta dei capelli.

In autunno infatti c’è una più alta concentrazione di questo disagio ma per chi ne soffre non c’è nulla di preoccupante, si tratta solo di un’intensificazione del fenomeno ma con piccoli accorgimenti e consigli del farmacista si può risolvere facilmente. Per aiutare i capelli a essere belli, voluminosi e forti, dunque anche a diminuirne la caduta, non tutti immaginano l’importanza dell’alimentazione e dei cibi che assumiamo ogni giorno.

Ci sono dei cibi “anticaduta” e sono soprattutto quelli contenenti la vitamina E, che hanno proprio come peculiarità il fattore preventivo sulla caduta dei capelli.

L’olio di semi o di girasole per esempio, così come l’olio di germe di grano o il germe di grano fresco sono nutrimento per i capelli. Le nocciole e le mandorle o l’olio di mandorle stesso sono ricchissimi di vitamina E, ma d’altronde tutti i cereali integrali.

Per chi non lo sapesse inoltre la vitamina ed è contenuta in grande quantità anche nel tuorlo dell’uovo, nella scorza d’arancia e nel fegato di merluzzo e soprattutto la frutta e la verdura ne sono ricche. Importantissime inoltre sono le carote, il prezzemolo e gli spinaci, tutti questi alimenti insomma se assunti costantemente aiutano a combattere la caduta dei capelli e a rafforzarli.

Per alcuni di questi cibi si consiglia la cottura al vapore, che mantenga intatte le proprietà nutritive e in tal caso la vitamina E di cui necessitano i nostri capelli.

Nel caso si volesse ravvivare il colore e la lucentezza dei capelli dobbiamo considerare importanti i cibi che contengano la vitamina B5, un aiuto a gestire lo stress che influisce in modo negativo su tutto il corpo compreso il cuoio capelluto.

I vecchi rimedi naturali vedono fondamentale l’assunzione del lievito di birra o delle uova, e non hanno torto, ma a questi alimenti possiamo aggiungere la carne, il latte, il pesce le verdure come la cicoria o gli spinaci, ma anche tutte le verdure a foglia verde così come gli ortaggi e i frutti di colore arancione come le zucche o le albicocche per esempio. I cavoli e i broccoli a loro volta influiscono, ma in generale tutta la frutta e la verdura.

La cosa fondamentale, se si fa attenzione all’alimentazione, è evitare di fumare poiché il fumo danneggia in maniera molto violenta il nostro cuoio capelluto e la qualità del capello.

Dunque per capelli sani e belli si consiglia di assumere costantemente un certo quantitativo di vitamina E o B5 e soprattutto di non fumare.

Fonte: Capelli da vivere.