Se avete intenzione di affrontare una maratona o un allenamento intenso, sarete senza dubbio in preallarme per capire che genere di allenamento e di alimentazione serve per prepararsi a un evento sportivo di questo tipo.

Ovviamente, la maratona non è esattamente come andare a correre la mattina presto o la sera tardi, ma è un dispendio di energie fisiche e mentali importante, specie se la tratta dovesse rivelarsi intorno ai 40 chilometri, come solitamente accade.

Dunque, oltre a un sano {#allenamento}, sarebbe bene prepararsi una dieta equilibrata e stabilire cosa mangiare prima della disputa della maratona, e soprattutto al termine di essa. Ecco una dieta completa dedicata esclusivamente a che tipo di {#alimenti} bisognerebbe dedicarsi prima e al termine di una lunga maratona.

  • Cosa mangiare la sera prima della maratona: insalata di quinoa con prezzemolo fresco, noci e uva passata con pollo alla griglia. L’insalata ha abbastanza carboidrati da fornirvi energia tale da poter correre per circa 40 chilometri. Inoltre, non si tratta di un piatto troppo farcito, dunque premetterà di avere un buon riposo notturno in vista della corsa;
  • Cosa bere a colazione prima della maratona: frullato immunostimolante. Correre una maratona stressa parecchio il proprio sistema immunitario. L’ideale è dunque prepararsi la mattina prima della corsa, per colazione, un frullato ricco di proteine composto da fragole, succo d’arancia, noci e 10 grammi di glutammina. Quest’ultima, combinata con la vitamina C contenuta nelle fragole e nel succo d’arancia aiuta a mantenere il sistema immunitario forte dall’inizio alla fine della corsa, e anche per diverso tempo dopo;
  • Cosa prendere subito dopo il termine della maratona: carboidrati più un drink di recupero per le proteine. Le bevande di recupero che includono proteine e carboidrati, aiutano a recuperare maggiore energia rispetto quelle contenenti solo carboidrati (come Gatorade e Powerade). Si pensi che le bevande sportive per l’idratazione contengono circa 50 o 70 calorie per 226 grammi, mentre una bevanda nutrizionale può far recuperare dalle 200 alle 300 calorie;
  • Cosa mangiare qualche ora dopo la maratona: yogurt greco con granola, mirtilli e lamponi. Circa 40 chilometri di maratona esauriscono le riserve di antiossidanti del vostro corpo, per questo scegliere l’alimento giusto per il post-gara è molto importante. I mirtilli e i lamponi in questo caso aiutano gli antiossidanti a combattere i danni al vostro DNA causati dallo stress che si genera durante la corsa. Infine, lo yogurt greco ha il doppio delle proteine di quello normale, la cosa migliore per supportare il recupero della forza muscolare.

Fonte: Shape.com