Il regista di culto David Cronenberg continua a fare ampi apprezzamenti sul talento di Robert Pattinson, attore principale del suo ultimo lavoro “Cosmopolis”. Secondo lui è sensazionale in quel ruolo e farà ricredere tutti quelli che ancora lo sottovalutano.

E in effetti non è la prima volta che David Cronenberg parla del suo attore protagonista Robert Pattinson in termini decisamente lusinghieri, e neanche l’unico: prima di lui altri colleghi si sono complimentati pubblicamente con lui. Stavolta in altre due interviste e nei dettagli:

Galleria di immagini: Robert Pattinson in Cosmopolis

«Tutto quello che so è che Robert era molto sottovalutato. Credo che qualsiasi regista che cerchi di capire quello che sa fare, potrà vedere quanto è formidabile guardando {#Cosmopolis}. Anche se il film non dovesse essere un successo al botteghino, artisticamente, almeno per quello che mi riguarda, è un successo, e per Rob lo sarà completamente. È fantastico in questo film, favoloso. Se non altro, sarà un gran punto nel curriculm per Rob, per qualunque altro regista che cerchi un grande attore.»

David ha ancora detto come ha scelto proprio Rob:

«Alla fine ho sentito che era il ragazzo giusto. Di nuovo, intuizione. Ho visto i suoi film, inclusi quelli che forse i Twi-hard non conoscono, come “Little Ashes“. Forse loro hanno visto “Remember me“, non so.»

Mentre riguardo all’incredibile notorietà che Robert ha assunto con la saga di “Twilight” ha detto:

«Non posso fingere di non saperlo. Questo è un salto davvero insolito per lui. Lo ha detto lui stesso, era spaventoso. È una cosa spaventosa perché non ha mai davvero dovuto portare un film in quel modo prima, completamente sulle sue spalle. È in ogni scena. È praticamente in ogni inquadratura, molto spaventoso per lui, ma per un attore essere spaventato fa bene. Non ci si deve annoiare. Non devi essere troppo sicuro di te.»

E per chiudere ha riconfermato una volta per tutte e senza dubbi il talento di Robert nel recitare:

«Davvero, è fantastico. È sensazionale. Davvero, lo garantisco. È un grande attore. È evidente nel film. Non è forse sì, forse no. È ovvio.»

E detto da Cronenberg rischia di essere vero.

Fonte: Movieweb, Mtv