Nell’ambito della cucina i metodi di cottura sono estremamente importanti poiché una cottura sbagliata rischia di pregiudicare il sapore e la buona riuscita di una pietanza; la cottura bianca o cieca, è molto utile per preparare le basi in pasta brisé o frolla per torte dolci o salate.

Perché è utile questo metodo di cottura? Semplicemente spesso capita che l’impasto di base si impregni dei liquidi perduti dal ripieno, divenendo così molle e grasso, mentre con la cottura bianca o cieca, l’impasto rimane fragrante e non corre il rischio di ammollarsi troppo e questi piccoli espedienti possono rendere la cucina un qualcosa di sublime.

Come si attua questo metodo? Innanzitutto servono solamente la carta da forno e i legumi secchi. Passando all’atto pratico bisogna come prima cosa stendere con il mattarello la pasta che comporrà la base rendendola molto sottile ma non troppo sennò rischia di rompersi, dopo aver espletato questa fase, la sfoglia va ben posizionata nella tortiera lavorandone i bordi e la forma ed eliminando la pasta in eccesso.

Con l’ausilio delle punte di una forchetta, vanno praticati tanti piccoli forellini sulla pasta senza arrivare a toccare la tortiera sottostane; poi, il tutto va messo o 15 minuti in frezeer o 30 nel frigorifero in modo che la base prenda forma solidificandosi un pochino. In seguito, la tortiera va tolta dal frigo (o dal frezeer) e bisogna ritagliare una sagoma dalla carta da forno che vada a coprire l’impasto per bene e sulla quale poi verranno versati i legumi secchi.

Infornare in un forno preriscaldato a 200° per 15/20 minuti; al termine di questi minuti la torta va estratta dal forno, liberata dai legumi e dalla carta e infornata di nuovo per altri 10/15 minuti fino a che non si asciuga e assuma un colorito dorato.

A cottura ultimata, la torta va estratta nuovamente dal forno e il fondo va spennellato con un uovo sbattuto. L’espediente dell’uovo serve per evitare che il ripieno che andrà a farcire la torta, inzuppi la base e questa operazione può essere ripetuta più volte sia sulla base ancora calda sia fredda, per isolarla meglio da possibili condimenti.