Le cozze sono molluschi molto diffusi nel mar Mediterraneo, in particolare nel mar Adriatico, e sono considerati un prodotto della pesca dal costo contenuto. Il frutto di questo mollusco si trova all’interno della conchiglia la quale, al momento dell’acquisto, dovrà essere lucida e pesante in quanto ancora piena di acqua, segno inequivocabile di freschezza.

La cottura di questi molluschi è molto veloce e avviene semplicemente soffocandoli in una pentola coperta a fuoco vivace per circa 5 minuti. Dopo questo processo le cozze non aperte andranno gettate per sicurezza, mentre con quelle aperte si possono realizzare le ricette desiderate.

Di seguito indichiamo 5 ricette semplici per cucinare le cozze.

Impepata di cozze

cozze stufatePulite sotto l’acqua corrente 1,5 kg di cozze raschiandole con un coltello appuntito e asportate il bisso (il filamento che esce dal lato della cozza) tirandolo con le mani. In una padella capiente scaldate alcuni cucchiai d’olio extravergine d’oliva con due spicchi di aglio schiacciati. Versate le cozze e 2 limoni tagliati a spicchi, coprite con un coperchio, alzate la fiamma e cuocete per cinque minuti finché le cozze non sono tutte aperte. Cospargete con prezzemolo tritato e abbondante pepe. Servite calde con il pane abbrustolito.

Pasta con le cozze

pasta con le cozzePulite sotto l’acqua 500 g di cozze, raschiate la superficie e asportate il bisso. In una pentola larga fate cuocere le cozze a fuoco vivo per 5 minuti e fatele aprire, sgusciate e tenete da parte il frutto. In un tegame scaldate alcuni cucchiai di olio extravergine d’oliva con 1 spicchio d’aglio, 1 pizzico di peperoncino e abbondante prezzemolo tritato; fate insaporire e infine aggiungete i mitili. Bagnate con 1/2 bicchiere di vino bianco e fate evaporare a fuoco vivace. Cuocete 350 g di pasta lunga, ad esempio spaghetti o fettuccine, in abbondante acqua salata. Scolate la pasta al dente e versate nel condimento. Mescolate velocemente e servite con una macinata di pepe nero fresco.

Cozze grigliate

cozze grigliatePulite bene 1 kg di cozze sotto l’acqua corrente. Fate aprire i gusci in una pentola messa sul fuoco per 5 minuti; staccate la metà della conchiglia con il frutto e tenetelo da parte. Mettete su una piastra rovente le cozze aperte e bagnate con un po’ della loro acqua di cottura filtrata e un goccio d’olio extravergine d’oliva. Cuocete per una decina di minuti quindi servite cospargendo con prezzemolo tritato.

Cozze impanate

cozze impanatePulite con attenzione 1 kg di grosse cozze, fate aprire in una pentola con il coperchio a fuoco vivace. Terminato questo processo, impanate le cozze passandole prima nella farina poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato. Friggete le cozze poche per volta in abbondante olio di arachidi. Quando saranno gonfie e dorate, togliete dal fuoco con un mestolo forato. Fate assorbire l’olio in eccesso nella carta da cucina. Servite calde.

Cozze gratinate

cozze gratinatePulite 800 g di cozze e fate aprire le conchiglie in una pentola capiente con uno spicchio di aglio. Conservate la metà della conchiglia con il frutto. Preparate la farcia tritando in un mixer il pangrattato con aglio, prezzemolo, maggiorana, timo e 50 g di parmigiano. Coprite con questo composto le mezze conchiglie con il frutto e disponete su una teglia da forno. Aggiungete l’olio extravergine d’oliva e infornate a 200 °C per 15 minuti finché non saranno perfettamente gratinate. Servite calde o fredde.