Da questa notte all’1, parte su Rai 3 il nuovo programma prodotto da Rai Educational. Si tratta di “Crash“, dieci episodi in onda ogni venerdì, che puntano ad analizzare l’impatto dell’immigrazione nel nostro Paese e stabilire come questa incida nella vita di tutti i giorni.

Un vero e proprio programma educativo che rilancia la funzione del servizio pubblico televisivo. Giovanni Minoli, il direttore di Rai Educational, ha così commentato la nuova trasmissione:

Crash è un esempio di televisione del servizio pubblico, un esempio di TV dove le immagini sostituiscono le risse inutili e le parole che non hanno nessun rapporto con la realtà.

Una stoccata a quei programmi, sempre più frequenti, che fanno della rissa e dell’intolleranza un mezzo di comunicazione. In questo caso, la conoscenza è l’obiettivo primario del programma: solo educando le persone si può pensare, con lungimiranza, a un futuro migliore. Il problema dell’immigrazione è quanto mai di attualità, ma non è dato sapere quanto realmente ne sappiano i giovani, considerando che si accentuano di continuo i soliti luoghi comuni. “Crash” è un’occasione per permettere alla conoscenza di diventare libero pensiero.