Applicare con costanza e regolarità la corretta crema occhi è il modo migliore per scongiurare borse, occhiaie e zampe di gallina, tutti e tre grandi nemici di tutte le donne.

Nella zona intorno agli occhi, la pelle è priva di ghiandole che producono sebo, che mantiene il naturale grado di idratazione della pelle. Per questo motivo, si disidrata facilmente e, sottoposta a continue contrazioni com’è per le espressioni facciali, tende a segnarsi più velocemente. Diventa quindi fondamentale applicare una crema occhi, possibilmente con un leggero massaggio per farla penetrare meglio.

Il trattamento, però, dovrebbe essere scelto in base all’età, perché anni differenti implicano problemi diversi, che vanno affrontati con soluzioni ad hoc. Vediamo, allora, come scegliere la crema occhi.

  • Dai 20 ai 30 anni. A questa età non servono trattamenti particolari ed è presto per utilizzare gli antirughe. Dermatologi e visagisti, però, si trovano d’accordo nel consigliare l’uso della crema occhi a partire dall’età di circa vent’anni, in modo da conservare quanto più a lungo l’elasticità e la tonicità della zona. È indicata una crema dal potere idratante, con formulazione più leggere, come quelle che contengono vitamina C e vitamina A che hanno la funzione principale di prevenire i segni del tempo mantenendo in buono stato la zona attorno agli occhi
  • Dai 30 ai 40 anni. Dopo i trent’anni il ricambio cellulare rallenta progressivamente. La produzione di collagene diminuisce e si formano i primi segni di espressione e le prime rughe poco profonde. Il derma si assottiglia e la pelle comincia a perdere tono e luminosità. In questa fase della vita sono utili i prodotti che stimolano l’attività cellulare ritardando la comparsa dei segni dell’invecchiamento. Bisogna utilizzare tutte le mattine un prodotto specifico per il contorno occhi che sia idratante e insieme detossinante, specie se si lavora molte ore al computer. Meglio quelli arricchiti di sostanze emollienti come olio di mandorla o di argan, che aiutano a riempire i piccoli solchi. È buona norma usare la crema occhi anche per il contorno labbra, l’altra zona dove si cominciano a formare le rughe d’espressione.
  • Dai 40 ai 50 anni. È un’età delicata, perché i piccoli vasi che irrorano il viso perdono elasticità e possono dilatarsi. La pelle è meno ossigenata e soffre di più il freddo, lo smog, il vento, i raggi Uv. L’epidermide comincia anche a ispessirsi e possono apparire alcune macchie dovute agli accumuli di melanina. Ecco che si dovranno scegliere prodotti che permettano di rivitalizzare, rigenerare, stimolare e regolarizzare il funzionamento cellulare. Non bisogna dimenticare mai, la mattina, la crema specifica per la zona perioculare e le labbra. Va scelta a base di acido ialuronico, idratante e nutriente, con l’aggiunta di vitamine C, E e PP. In commercio ne esistono alcuni con l’applicatore roll-on, cioè una biglia rotante in acciaio che permette, durante l’applicazione, un piccolo massaggio che riduce il ristagno dei liquidi e riattiva la microcircolazione.
  • Dai 50 ai 60 anni. Con la menopausa, comincia a calare la produzione degli estrogeni secreti dalle ovaie e di conseguenza si verifica anche una riduzione della densità e della compattezza del derma, che da questi ormoni trae elasticità. La pelle diventa più sottile e tende a cedere verso il basso a causa della forza di gravità: l’ovale del volto si modifica, la pelle diventa più secca, assume un aspetto opaco. A questa età la zona perioculare e le labbra cominciano a essere piuttosto segnate. Si deve scegliere un prodotto, da mettere mattino e sera, con principi attivi ad azione antiaging e liftante, come i peptidi, che stimolano la sintesi di nuovo collagene e danno un aspetto più fresco al volto, e i fitoestratti, che proteggono i vasi sanguigni riducendo occhiaie e gonfiori.
  • Dai 60 anni in su. Sottile e fragile, poco protetta dalle aggressioni esterne, secca e malnutrita: così è la pelle intorno ai 60 anni. Per tamponare le carenze legate all’invecchiamento, bisogna scegliere formule specifiche. Le rughe intorno agli occhi possono essere piuttosto profonde. Mettere una crema specifica non risolverà il problema ma darà più freschezza allo sguardo. La formulazione deve avere principi antiaging come i peptidi, e nutritivi, come le ceramidi, abbinati a estratti naturali come la camomilla, che ha un effetto lenitivo, o la caffeina, che attenua gonfiori e irritazioni.