Crisi di astinenza da sesso, quando avviene?

Crisi d'astinenza dal sesso
Una coppia durante un rapporto sessuale

Il sesso in una relazione costituisce un frammento importante della vita di coppia. Ma quanto tempo si può resistere senza intrattenere nessun tipo di relazione intima con il partner? E come riconoscere i segnali di una crisi d’astinenza in atto?

Innanzitutto, bisogna capire quali sono le priorità in un rapporto sessuale, sia esso consumato con un partner fisso o con un partner occasionale. Il sesso, oltre a essere lo strumento con il quale è possibile esaudire il desiderio di avere un figlio, è il collante sociale più usato nella società moderna.

Superare una crisi di astinenza dal sesso, e quindi la capacità di restare per diverso tempo senza rapporti, dipende dall’abilità di vivere in gruppo e di creare relazioni più o meno interessanti con persone dell’altro sesso. Molto spesso, il sesso fine a sé stesso diventa l’unico modo per relazionarsi con gli altri.

I segni di una crisi d’astinenza dal sesso sono spesso confusi con i sintomi relativi al cattivo umore, gli stessi che di solito spariscono dopo aver vissuto un rapporto sessuale completo. Tra questi ricordiamo l’eccessivo nervosismo, mal di testa, stati d’ansia, insonnia, mancanza d’appetito. Inoltre, non bisogna mai trascurare le fantasie erotiche durante la notte, soprattutto se queste diventano sempre più frequenti.

Tali conseguenze dell’astinenza sono le più comuni registrate nella maggior parte dei soggetti. Tuttavia, esistono delle reazioni ben peggiori da gestire, come ad esempio rabbia, diverse reazioni cutanee e arrossamenti della pelle. In altre parole, il corpo cerca di lanciare segnali evidenti che non vengono interpretati dalle persone.

Solo dopo aver capito che il cervello sta cercando di lanciare un “SOS” per mancanza di sesso, è più facile ricondurre i sintomi generali alla crisi d’astinenza dal rapporto sessuale e determinare con una certa esattezza il periodo in cui essi si manifestano.

Il numero di giorni che intercorre tra un rapporto sessuale e i primi segnali variano da persona a persona in relazioni all’età, agli stimoli sessuali ricevuti, allo stile di vita e alle condizioni psicologiche del soggetto.

Insomma, come in tutte le cose strettamente legate alla fisicità, è importante interpretare i segnali che il corpo ci lancia per riuscire a individuare quali sono i bisogni da soddisfare. Qualora si trattasse del bisogno di un rapporto sessuale, è necessario approntare un’indagine per capire come risolvere il problema e tenere a bada i sintomi fastidiosi dell’astinenza.

Se vuoi aggiornamenti su Crisi di astinenza da sesso, quando avviene? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Tag: sesso
  • http://www.dr-zucconi.it un sessuologo comportamentale

    i motivi tipicamente sessuologici per cui un matrimonio
    finisce (ed il partner che ha subito può chiedere un congruo risarcimento
    danni!) sono quelli riferibili all’astinenza sessuale subita per cui il
    matrimonio diventa “bianco” (non consumato).

    I casi del “matrimonio bianco” (v. pagg.307, 314, 323, 551 citati anche ne IL
    MANUALE PRATICO DEL BENESSERE, Ipertesto editore) riguardano le diagnosi
    sessuologiche di vaginismo (per la donna), di disturbo maschile della erezione
    (già “impotenza”) e di eiaculazione precoce “ante portas”.
    In tali casi l’avvocato matrimonialista viene di solito affiancato da un bravo
    psicologo legale, meglio se con formazione specifica (possibilmente
    universitaria) in sessuologia clinica per opportuna relazione tecnica di parte

Oroscopo
  • Oroscopo Ariete
  • Oroscopo Toro
  • Oroscopo Gemelli
  • Oroscopo Cancro
  • Oroscopo Leone
  • Oroscopo Vergine
  • Oroscopo Bilancia
  • Oroscopo Scorpione
  • Oroscopo Sagittario
  • Oroscopo Capricorno
  • Oroscopo Acquario
  • Oroscopo Pesci