La crisi economica globale potrebbe dare luogo a nuove alleanze economiche, per esempio tra Italia e Cina. Questo è quanto emerge dagli incontri bilaterali a margine del summit sulla sicurezza nucleare svoltosi in Corea, a Seoul, che ha visto la partecipazione tra gli altri del Presidente del Consiglio Mario Monti. L’Italia sembra essere in costante rimonta soprattutto a livello internazionale, dove risulta essere attualmente tra gli interlocutori preferiti dalle grandi potenze mondiali.

Per superare la crisi economica italiana potrebbero quindi arrivare in soccorso aiuti dalla Cina , come affermato dal presidente cinese Hu Jintao, il quale ha detto a Mario Monti di volersi impegnare in prima persona, per suggerire alle grandi comunità economiche cinesi di investire nel nostro Paese. In occasione del vertice di Seoul Monti, recentemente criticato dall’onorevole Di Pietro, ha incassato anche il placet del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, il quale ha sottolineato il ruolo rilevante dell’Italia.

Galleria di immagini: Mario Monti a Seoul

Leggi l'articolo     LEGGI: Antonio Di Pietro attacca Mario Monti    Leggi l'articolo

Durante gli incontri bilaterali c’è stato spazio, poi, per un chiarimento significativo tra Monti e il suo omologo spagnolo, Mariano Rajoy, in riferimento a una frase pronunciata a Cernobbio dal Presidente del Consiglio italiano, il quale, parlando dellacrisi economica, in particolare di quella spagnola, aveva espresso timori in relazione a un possibile “contagio” di altre nazioni europee. Questa affermazione aveva creato diversi malumori a Madrid e rischiava di compromettere i rapporti tra Spagna e Italia:  Monti si sarebbe quindi affrettato a chiarire che il suo discorso non aveva connotazioni politiche. Il prossimo appuntamento importante a livello internazionale è previsto per il mese di maggio, quando a Camp David  avrà luogo il G8.

Fonte: Corriere della Sera