In alto i calici, o meglio le coppe, allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre daremo il benvenuto al 2018: un nuovo anno ricco di sorprese, di novità e di sogni da realizzare. Il momento più “frizzante” delle feste natalizie necessita, ça va sans dire, di un brindisi davvero speciale con uno degli champagne delle migliori marche. Dal Cristal di Louis Roeder (conosciuto da sempre come il preferito degli Zar) al Dom Perignon, dal Moët & Chandon (che ha soddisfatto il palato di sovrani e imperatori, incluso Napoleone Bonaparte) al Ruinart, ecco i più eccellenti champagne per Capodanno 2018. Per un festeggiamento in grande stile, degno di un re.

Gli champagne per Capodanno 2018: Cristal Louis Roederer

Il Cristal, punta di diamante della maison Louis Roederer, nato nel 1876 per soddisfare il gusto esigente dello Zar Alessandro II, prende vita solo nelle grandi annate, quando lo Chardonnay e il Pinot nero che lo compongono sono perfettamente maturi. Cristal invecchia poi in cantina per 6 anni e riposa 8 mesi dopo lo sboccamento prima di arrivare nelle nostre coppe. L’ultimo dei millesimati disponibile è quello del 2009, davvero un’ottima annata (149 euro su tannico.it).

Gli champagne per Capodanno 2018: Dom Pérignon

Dalla una storica maison che ha avuto origine 3 secoli fa, arrivano solo champagne millesimati, merito del carattere esclusivo di ogni stagione e frutto di un’elaborazione che dura almeno otto anni. Il Dom Pérignon del 2009 è ideale rappresentante delle migliori vendemmie, perfettamente equilibrato in ogni componente (115,58 euro su tannico.it).

Gli champagne per Capodanno 2018: Moët & Chandon

Una storia che inizia nel 1743 quella del più glam tra gli champagne. Per festeggiare il Capodanno puntate sul seducente e fruttato Impérial, che dal 1869 incarna lo stile unico di Moët & Chandon (Moët Impérial Magnum, 86,23 euro su tannico.it).

Gli champagne per Capodanno 2018: Ruinart

Eccoci alla più antica tra le maison storiche produttrici di champagne, nata nel 1729. Per assaporarne l’essenza Ruinart consigliamo il Blanc de Blancs Dom Ruinart, un vino raro, ottenuto da uve 100% Chardonnay provenienti dai migliori vitigni della maison (Dom Ruinart 2006, 185,90 euro su tannico.it).

Gli champagne per Capodanno 2018: Krug

Il Krug Grande Cuvée rappresenta la massima espressione della filosofia Krug, fondata sull’artigianalità e sul savoir-faire, un blend di 120 vini provenienti da oltre dieci annate diverse. Ve lo proponiamo nell’Édition 163 con sharing set, per condividerlo con la persona che amate di più (247,84 euro su tannico.it).

Gli champagne per Capodanno 2018: Belle Epoque Perrier-Jouët

Nelle coppe delle fashionista non può mancare lo champagne che invita la poesia e la bellezza dell’Art Nouveau nella quotidianità, il Belle Epoque della maison Perrier-Jouët. Dal 1902, infatti, un volo di anemoni giapponesi veste le bottiglie di un prodotto d’eccellenza dallo stile floreale, intenso e ricercato (Belle Epoque 2011, 111,71 euro su tannico.it).

Gli champagne per Capodanno 2018: Veuve Clicquot Ponsardin

Il Veuve Clicquot è uno degli champagne più famosi in tutto il mondo, e a ragione: nonostante la vasta produzione, la qualità è sempre la migliore, grazie alla selezione attenta di Pinot nero, Pinot meunier e Chardonnay (Champagne Brut Yellow Label, 32,90 euro su tannico.it).

Gli champagne per Capodanno 2018: Billecart-Salmon

Il rosé porta il suo tocco pink anche nell’ultima notte dell’anno: scegliete il Brut Rosé Billecart-Salmon, con un sapore fresco merito del classico assemblaggio dei tre vitigni più importanti della Champagne, appartenenti a varie annate, e uve fanno parte di vigneti di 28 comuni della Marne (Champagne Brut Rosé, 59,31 euro su tannico.it).

Gli champagne per Capodanno 2018: Bollinger

Vieille Vignes Françaises, Grand Année, Special Cuvée, sono tante le proposte di casa Bollinger da non perdere. Per il Capodanno 2018 abbiamo scelto una variante extra brut, l’R.D. 2002. Un grande champagne riposa per molti molti anni: il risultato è un’esaltazione continua dell’aroma (Champagne Extra Brut R.D. 2002, 218,16 euro su tannico.it).

Gli champagne per Capodanno 2018: Pol Roger

Molto amata da Winston Churchill, tanto da dedicare al politico una prestigiosa cuvée, è una delle poche maison ancora guidate dalla famiglia d’origine e produce champagne morbidi e gentili. Lo Champagne Brut Réserve Pol Roger riposa nelle cantine della maison dai quattro anni in poi (Champagne Brut Réserve 48,50 euro su tannico.it).