Com’è stato questo esordio del Grande Fratello e cosa è cambiato negli anni? A spiegarlo è stata Cristina Plevani in un’intervista al Corriere della Sera: Cristina ha ripercorso l’iter della sua casa del Grande Fratello e come invece i nuovi concorrenti siano nettamente differenti dai pionieri del reality.

Galleria di immagini: Grande Fratello 12, i concorrenti

I personaggi entrati, secondo Cristina, la fanno quasi sembrare un’educanda, anche se lei fece sesso con il compianto Pietro Taricone, sebbene nessuno abbia mai visto nulla e forse gli spettatori avrebbero dovuto anche notare il sentimento che avevano i due ragazzi. Inoltre Cristina ha anche raccontato di non aver avuto un futuro televisivo perché la proposta seria non è mai arrivata.

Cristina ha spiegato così il suo punto di vista:

«Ho 39 anni e sono molto più razionale di un tempo, non mi interesserebbe avere una storia all’interno della casa. Io non sono tornata alla vita di tutti i giorni perché mi fa schifo la televisione, è perché finché non mi arriva una proposta interessante non mi presto a fare baracconate in TV. Non mi piace pensare che si debba sempre superare un limite per attirare l’attenzione della gente. Per quanto riguarda il sesso, non avete visto niente, eravamo dietro una tenda e sotto un tavolo. Molti hanno visto solo il sesso e non il sentimento. Il mio comportamento è stato da educanda rispetto a quello che è successo nelle ultime edizioni: oggi quello che ho fatto io fa sorridere.»

In ogni caso, l’evoluzione appare quasi normale: i giorni di permanenza nella casa di Cinecittà si sono allungati con il tempo e quindi è cessato anche il pudore nei confronti delle telecamere. E per la prima puntata, afferma Cristina, cercano tutti di sembrare simpatici per attrarre il pubblico, ma in fondo i ragazzi sembrano tutti simili, palestrati con tatuaggi e bambole con il tacco 12.

Fonte: Corriere della Sera.