La cromoterapia è una medicina alternativa che fa uso dei colori come terapia per la cura delle malattie. Infatti, i colori aiuterebbero il corpo e la psiche a ritrovare il loro equilibrio naturale, e avrebbero effetti fisici e psichici in grado di stimolare il corpo e calmare certi sintomi.

In effetti nella realtà di tutti i giorni ci si trova spesso davanti a questioni che coinvolgono i colori: che colore dipingere le pareti di una stanza? Che colore indossare per un determinato evento? Che colore tingersi i capelli? Solitamente ogni persona conosce i suoi gusti e sa quale colore va a pennello sulla propria persona e quale invece non si sopporta. In questo caso parliamo proprio dei colori nell’armadio, perché si preferisce una tinta piuttosto che un’altra o perché indossare un certo colore fa stare meglio?

=> Leggi come apparire più magre con la moda

Il rosso è un colore energico, stimolante, colore che rimanda alla passione, all’amore, alla forza, all’energia: chi lo indossa non vuole di certo passare inosservato, ma al contrario vuole richiamare l’attenzione su di sé, vuole esprimere la propria energia o l’aggressività; non è invece il caso di indossarlo quando ci si sente nervosi o stressati. Utilizzato nel make-up esprime passione: delle sensuali labbra rosso fuoco non avranno sicuramente lo stesso effetto delle labbra nude. È consigliabile indossare il rosso quando si va in palestra per fare esercizio fisico, ma non se si va ad una lezione di yoga.

L’arancione secondo la cromoterapia avrebbe delle funzione benefiche sulla mente, portando serenità, ottimismo ed entusiasmo. È consigliabile indossarlo se si vuole dare un’immagine di sé allegra e divertente, ma non se si cerca di mantenere la serietà, come per esempio ad un colloquio di lavoro.

Il giallo inonda corpo e mente di ottimismo, essendo il colore del sole: va bene indossato quando si vuole dare un’immagine dinamica di sé, attiva, ma anche quando ci si sente un po’ tristi perché è una tonalità che aiuta a guardare avanti verso aspettative migliori. Tuttavia, meglio non sceglierlo quando si cerca un po’ di relax perché troppo stimolante, e anche quando si cerca di essere seri poiché troppo estroverso.

=> Moda di stagione: come cambia l’armadio?

Il rosa è il colore che rimanda alla figura femminile. Ciò non vuol dire che sia riservato solo al gentil sesso, ogni giorno sempre più uomini si trovano a loro agio ad indossare questa tonalità; questo colore riesce a far apparire agli occhi altrui come capaci di amare il prossimo, senza pensare a conflitti e problemi: per questo motivo si consiglia di indossarlo dopo un periodo cupo della propria vita, per risvegliare i sentimenti e opprimere i ricordi negativi. In ogni caso, meglio non vestirsi di rosa se si ha un aspetto infantile: incrementerebbe un aspetto di ingenuità e infantilità.

Il blu e l’azzurro sono i colori rilassanti per eccellenza, distendendo mente e corpo. Sono consigliabili da indossare quando ci si vuole rilassare, esprimere un senso di calma e pace. Anche il verde ha le stesse doti distensive, ma mentre il blu comunica affetto e disponibilità verso il prossimo, il verde tende ad allontanarsi, esprimendo freddezza e distacco.

Il viola è perfetto quando si vuole dare un’immagine alternativa o creativa di sé stessi. E’ una tonalità misteriosa, che evoca sensualità e fascino allo stesso tempo. Meglio tuttavia non indossarlo in presenza di persone scaramantiche o se si rischia di apparire troppo bizzarri.

=> Scopri quali sono gli abiti che ogni donna dovrebbe avere

Per finire i due colori basic per molti outfit: bianco e nero. Il bianco è il colore della purezza di spirito, si deve indossare quando si vuole sottolineare giovinezza e freschezza, quando si vuole dare splendore al viso, mentre è sconsigliato quando si vuole dimostrare affetto, poiché il bianco dà senso di distacco essendo un colore freddo. Il nero invece è tra i colori più utilizzati nel mondo della moda: nonostante i tempi, le stagioni e i trend, il nero rimane un evergreen e tutte le donne hanno almeno un vestitino nero che funge da jolly quando non si sa cosa mettere; tuttavia, resta un colore che ormai passa inosservato, e lo si indossa infatti se non si vuole dare nell’occhio.

Fonte: About.com