In molti, per via di benessere e salute, per dovere o prevenzione, si ritrovano a cucinare senza sale: questo non vuol dire che siano costretti anche a rinunciare a piatti gustosi.

Del resto, una dieta povera di sodio è utile non solo in caso di patologie come l’ipertensione o per mantenere la salute in generale, ma anche per sgonfiarsi, liberarsi dei liquidi in eccesso e contrastare la ritenzione idrica e la cellulite, tanto che spesso le diete dimagranti consigliano di aggiungere poco sale ai piatti o di eliminarlo completamente.

Ci sono, fortunatamente, molti modi per rendere saporita una dieta povera di sale, per esaltare i gusti naturali delle pietanze, tanto più che già gli alimenti in natura contengono i necessari nutrienti, con vitamine e sali minerali, per un’alimentazione sana e bilanciata.

Vediamo, allora, i consigli per piatti gustosi se si deve o si desidera cucinare senza sale.

  • Aggiungere le erbe. Le erbe, quelle tipiche della cucina mediterranea come prezzemolo, basilico e origano, salvia, alloro, timo, maggiorana e rosmarino, sono una fonte primaria di sapore, di gusto, meglio se aggiunte fresche, coltivate in casa, sul balcone o sul terrazzo, e vanno bene per carne e pesce, verdure e pasta.
  • Aggiungere le spezie. Pepe nero e zafferano, zenzero e paprica, noce moscata, curcuma, cumino, anice, fanno pensare all’Oriente ma sono ormai da tempo spezie entrate a far parte dei nostri piatti e a ragione, perché regalano un gusto unico, soprattutto se dosate in un mix perfetto.
  • Provare nuove combinazioni di erbe e spezie. Per capire come cucinare senza sale bisogna sperimentare, raggiungendo così i sapori più piacevoli grazie a mix di erbe e spezie magari mai provate prima.
  • Consumare verdure fresche di stagione. La verdura perde un po’ dei suoi nutrienti, e anche del suo sapore, ogni giorno che passa dalla raccolta. Cercate, dunque, di acquistare verdure di stagione, meglio se a chilometro zero, e di consumarle nel più breve tempo possibile.
  • Marinare i cibi. Marinare i cibi è un tipo di preparazione che permette loro di tirare fuori il meglio del sapore, aggiungendo di solito limone, olio, aglio, e escludendo tranquillamente il sale. Tra l’altro non si può marinare solo il pesce, ma anche la carne e la verdura.
  • Aggiungere cibi sapidi. Facile, infine, aggiungere sapore ai cibi, senza mettere il sale, con l’unione di alimenti già molto sapidi per la loro preparazione, come olive, capperi e alici, che vanno però comunque usati con moderazione.