Lo yoga è un esercizio che ha effetti benefici sul corpo e sulla mente. Il rilassamento aiuta a scaricare lo stress e a sentirsi meglio dopo ogni seduta. Lo yoga è indicato anche per migliorare i disturbi intestinali e gli esercizi di respirazione e meditazione consentono di ristabilire il giusto equilibrio evitando di prendere farmaci. Naturalmente la pratica dello yoga, deve essere effettuata con costanza per ottenere i risultati desiderati ma anche per mantenerli nel tempo.

Ansia, stress e depressione sono problemi che spesso si affrontano quotidianamente e che turbano chi ne è affetto, la soluzione si trova nello yoga che permette di avere ottimi risultati anche sul benessere emotivo.

Kyeongra Yang, professore assistente e ricercatore presso l’Università di Pittsburgh School of Nursing, afferma che lo yoga allevia alcune condizioni mediche, poiché ha condotto alcune ricerche dove ha avuto modo di constatare che riduce il peso e alcuni fattori legati al {#diabete}.

Migliora il sonno e aumenta la resistenza all’esercizio per le persone che hanno problemi legati al cuore o polmonari. In gravidanza è utile per ridurre i dolori lombari, riduce i sintomi della menopausa e della stanchezza. Lo yoga influenza in maniera positiva lo stato di salute e questo porta al ristabilire un migliore equilibrio.

Consente una migliore interazione sociale se si decidono di prendere delle lezioni e incoraggia a seguire uno stile di vita sano. In India si tratta di una pratica molto antica usata anche per alleviare il dolore. Riesce a dare sollievo alle persone con problemi muscolo scheletrici, ovviamente in maniera molto graduale.

Non è consigliabile improvvisare esercizi di Yoga, è necessario rivolgersi prima al proprio medico per essere certe che ciò, nella condizione di salute nella quale ci si trova, possa essere effettivamente d’aiuto. Se non avete mai preso lezioni di Yoga bisogna trovare una persona capace ed esperta, alcuni sono specializzati nello yoga terapeutico.

Durante gli esercizi se si avverte dolore è meglio fermarsi e cercare di capire qual è il problema. Due o tre volte la settimana è l’indicazione migliore per iniziare, la pratica deve essere costante e avere una durata minima dalle otto alle dodici settimane, successivamente quando si è diventate maggiormente esperte si può anche praticare quotidianamente.

La pratica dello yoga quotidiana richiede minor tempo, è possibile dedicarci anche solo cinque minuti per mantenere i risultati ottenuti. In questo modo lo yoga diventa un piacere non solo per il rilassamento generale ma anche per la sua funzione salutare.

Fonte: Healthy Women.