La salute di ogni essere umano può e deve essere salvaguardata, attraverso una serie di procedimenti fisici e mentali, che possono migliorare notevolmente il proprio stile di vita. Mangiare sano, dormire almeno otto ore per notte, evitare fumo e alcool, dedicare mezz’ora al giorno all’attività sportiva, sono solo alcuni degli accorgimenti da adottare per stare bene, e allungare le proprie aspettative esistenziali.

Ci sono poi altre possibili soluzioni per raggiungere gli stessi risultati, o comunque apportare maggior beneficio al proprio corpo e alla propria psiche. Sono lo yoga e la cristalloterapia, due pratiche diverse l’una dall’altra ma molto in voga ai giorni nostri.

Lo yoga è una ginnastica originaria dell’India, caratterizzata da complessi esercizi fisici, e da esercizi che sfruttano il grande potere interiore per controllare la respirazione. Ci si affida con fiducia allo yoga per recuperare il proprio equilibrio psicofisico, e permettere così al nostro organismo di tornare a funzionare in modo sano e regolare.

Per riuscire nell’intento però, è necessario che questa ginnastica venga fatta costantemente, e con la chiara consapevolezza di voler veramente risolvere le proprie problematiche, altrimenti tutti i nostri sforzi non potranno servire a niente.

Grazie allo yoga si ottiene una maggiore capacità di concentrazione, tonificazione muscolare e miglioramento della mobilità articolare, regolarizzazione del peso corporeo e maggiore vitalità in età avanzata. Lo yoga unisce e armonizza i diversi piani del nostro corpo, quello fisico, quello psichico e quello spirituale, riuscendo a curare tutti quei disturbi che quotidianamente ci affliggono, impedendoci di condurre una vita normale.

Durante la pratica dello yoga vengono sollecitate circa sei zone del nostro corpo, che nella terminologia specifica indiana sono dette chakra, i nostri centri energetici principali, e che sono collocati lungo la colonna vertebrale. Ne possiamo aggiungere un settimo chiamato Nirvana Chakra, sopra la nostra testa e sede dell’intelligenza superiore.

La cristalloterapia invece possiamo considerarla come una pratica medica alternativa, che sfrutta con efficacia il potere energetico dei cristalli, delle pietre e dei minerali di ogni forma e colore. Il procedimento di guarigione consiste nello sdraiarsi su un lettino terapeutico, con musica rilassante e luce soffusa.

In seguito l’operatore posizionerà le varie pietre sul corpo della persona da curare, evidenziando i differenti punti problematici e risolvendo i blocchi energetici, ristabilendo l’equilibrio psicofisico del paziente. Per ogni seduta i cristalli agiscono sul piano fisico, emotivo, mentale e spirituale. Tra i minerali più usati in cristalloterapia troviamo i quarzi, utili per assorbire le energie negative.