Il potere e lo sviluppo del cervello: senz’altro un fenomeno complesso, tuttavia sappiamo che il centro dominante del cervello si trova, nella stragrande maggioranza delle persone, nell’emisfero sinistro del cervello ed è strettamente legato alla memoria.

La parola ”orsacchiotto” non significa nulla per un bambino di un mese, ma se al bambino viene continuamente mostrato il suo orsacchiotto e sente la parola, crescendo certamente assocerà i due elementi. Quando l’avrà memorizzata, inizierà a pronunciare anche lui quella parola, inserendola all’interno di una frase.

Insieme per il suo sviluppo

Qualunque sia lo stadio in cui è il tuo bambino, tu puoi favorire il suo sviluppo attraverso l’interazione: nelle riviste specializzate, nei libri e nei siti web potrai trovare tante idee per le attività da sottoporre al tuo bambino. I bimbi apprendono attraverso il gioco e l’esplorazione, quindi è importante che tuo figlio faccia qualcosa insieme a te.

È naturale che il piccolo possa mostrare interesse per la TV: è luminosa, rumorosa e decisamente attraente, per lui. Ma tu devi cercare di creare dei diversivi, sia quando sei in casa sia quando sei fuori. La sua mamma rappresenta per il piccolo il più divertente degli svaghi e ogni cosa fatta con te assume per lui un valore incredibile. Sfrutta appieno questo momento, il futuro le cose potrebbero cambiare…

Lo sapevi che…

La tua voce può aiutare il tuo bambino a stare meglio. Uno studio effettuato presso un ospedale degli Stati Uniti ha scoperto che i bambini ai quali veniva fatta ascoltare la voce registrata della mamma guarivano più in fretta.

Le capacità del tuo bambino

Con la crescita e lo sviluppo, il tuo ruolo di mamma diventa anche quello di insegnante. Il cervello di un bambino raddoppia le proprie dimensioni già nel primo anno di vita. Ogni volta che pensa, infatti, lui sviluppa nuove capacità intellettive. Il tuo contributo è fondamentale in questa fase, così come lo sono i giocattoli, che gli forniscono gli stimoli necessari per favorirne lo sviluppo intellettivo.