L’allattamento è momento molto piacevole per la neomamma e per il suo bambino, sia che sia al seno oppure artificiale.

Nelle prime settimane di vita del bambino, quando per una poppata potrebbero volerci perfino 45-60 minuti, per imparare i movimenti fondamentali  per una corretta suzione del latte sono stati creati degli appositi cuscini per l’allattamento,  nati proprio per concedere al bambino tutto il tempo di cui ha bisogno.

Esistono diversi tipi di cuscini per l’allattamento che, a seconda delle varie aziende produttrici, sono chiamati anche serpentoni o ciambellotti.

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche dei cuscini:

Cuscino semi-rigido contiene una particolare imbottitura realizzata con fibra naturale, che sostiene il bambino, quando si trova in posizione sdraiata o durante l’allattamento.

Cuscino biologico è il cuscino realizzato in pula di farro. Oltre a sostenere il peso del bambino, si è scoperto  che la pula di farro costituisce una barriera contro gli acari della polvere e, quindi, previene potenziali allergie.

La federa di questo cuscino è realizzata in cotone naturale lavabile in lavatrice.

photo credit: loungerie via photopin cc