Per parte delle regioni italiane è ormai giunto il momento di passare alla televisione digitale terrestre: domani 18 maggio è infatti prevista la cessazione del segnale analogico di Rai Due e Rete 4 a Parma, Piacenza, nella Lombardia e nel Piemonte.

Le città e i paesi di queste province, tranne Mantova che passerà al digitale in autunno e Torino e Cuneo che hanno già effettuato lo switch off qualche mese fa, passeranno quindi al nuovo segnale in modalità switch over. Inizierà dunque l’oscuramento dei primi canali, che nello specifico saranno Rai Due e Rete 4, ora visibili quindi solo tramite decoder o ricevitore integrato direttamente nella TV.

Il passaggio definitivo al digitale terrestre avverrà dal 15 settembre al 20 ottobre e interesserà 19 province, circa 2.000 comuni e ben 12 milioni di persone.

Già il 70% delle famiglie appartenenti alle zone interessate dallo switch off nel 2010 possiedono un decoder, anche se purtroppo in alcune zone come quelle di montagna e delle valli la TV digitale terrestre si vede male o non si vede affatto. In tal caso è necessario dotarsi di un’antenna parabolica e di un decoder satellitare TivùSat.