Sguardi, scambi di battute e sorrisi: se avete già passato questa prima fase, per passare dal flirt alla conquista vera e propria potrà esservi utile seguire qualche semplice regola di seduzione.

Non è detto infatti che, se avete passato un’intera serata a flirtare con lui, la tappa successiva sia il cominciare a frequentarsi: ma se lui vi piace e siete determinate a conquistarlo, allora vale la pena di mettere in atto una strategia di conquista. Come fare? Ecco alcune dritte utili.

  • Prima regola, dissimulare. Non dovrete cioè dare l’impressione di essere troppo interessate. Aspettate dunque che sia lui a fare la prima mossa e cioè a invitarvi a uscire, e a quel punto mostratevi aperte a fare la sua conoscenza ma allo stesso tempo non troppo “lanciate”.
  • Come comportarsi al primo appuntamento? Sicuramente la strategia vincente è quella di farvi vedere sorridenti, spigliate e simpatiche, evitando argomenti e atteggiamenti “pesanti” e puntando soprattutto a divertirvi.
  • Un’altra astuzia utile può essere quella di attirare l’attenzione sui vostri punti di forza: presentarsi curate e in ordine è infatti determinante nella fase della conquista. Inoltre, vi permetterà di sentirvi più sicure e disinibite.
  • Attenzione anche alla cosiddetta comunicazione non verbale: ci sono infatti dei gesti che hanno un significato ancestrale ben preciso e che possono comunicare chiaramente a un uomo che siete interessate senza tuttavia farvi apparire sfacciate. Passarsi una mano tra i capelli, accavallare le gambe o avvicinare la spalla al viso sono infatti atteggiamenti molto eloquenti durante la fase di seduzione. E come capire se lui è interessato? In genere quando un uomo vuole conquistare una donna le sue movenze sono piuttosto chiare: in sua presenza tenderà a mostrare un atteggiamento fiero e impettito, si sfiorerà il mento e le guance e non distoglierà lo sguardo da lei, scrutandola da testa a piedi quando si alza.
  • Se infine il primo appuntamento è stato un successo e credete di avere la vittoria in pugno, attenzione agli scivoloni del dopo. Non cominciate a tempestarlo di telefonate e messaggini e aspettate di vedere come si comporterà lui nei giorni successivi. Se tornerà alla carica con ogni probabilità è fatta: l’avrete conquistato.