Daniel Craig è in Australia per la promozione mondiale di Skyfall. Nel corso di un’intervista a un’emittente radio locale, l’attore britannico ha rilasciato alcune dichiarazioni su Kristen Stewart, impegnata, nello stesso momento, nella promozione di Breaking Dawn, ultimo capitolo della saga di Twilight.

Galleria di immagini: 007 Skyfall: nuove still

In realtà, la dichiarazione di Daniel Craig è solo una risposta a quanto aveva detto poco tempo fa la stessa Kristen Stewart: la giovane protagonista di Twilight aveva espresso il desiderio di recitare, un giorno, a fianco di 007 nel ruolo di una Bond Girl.

Daniel Craig non fa attendere la risposta: secondo l’attore, la Stewart non è adatta a ricoprire il ruolo di una Bond Girl. La giustificazione di Craig è quella secondo cui Kristen sarebbe troppo legata al franchise di Twilight. In altre parole, sarebbe troppo “vampira” per poter essere una Bond Girl credibile. Qualcuno azzarda: è probabile che Craig non sia particolarmente convinto delle doti recitative della ragazza.

In effetti, passare dalla saga di Twilight a quella di James Bond significa alzare la posta, specie dopo il capitolo di Skyfall, vera e propria opera d’autore, diretta da un acclamato Sam Mendes e interpretata da mostri sacri come Javier Bardem e Judi Dench.

Daniel Craig, poco dopo, corregge il tiro della sua dichiarazione. Dice, infatti, che è costretto a esser cattivo nel giudicare la Stewart solo perché Skyfall e Breaking Dawn, in questo momento, sono in concorrenza diretta, per via dell’uscita in contemporanea. E quindi, l’attore si fa più buono, dicendo che probabilmente la Stewart potrebbe essere una brava Bond Girl.

Sulla rete, i fan si sono scatenati. I sostenitori della Stewart danno addosso a Craig e non vedono l’ora di vedere l’attrice in un film con James Bond. Ma molti sono coloro che credono che Kristen non sia né troppo sexy né abbastanza brava per interpretare una donna fatale e sensualissima come finora lo sono state le Bond Girl.

Fonte: Hollywoodlife