Daniel Craig tornerà a vestire i panni dell’agente 007. Notizia confermata oggi sul Guardian con britannico orgoglio, visto che si tratterà del 23esimo film del franchise più longevo della storia del cinema.

Superati i problemi finanziari della Metro Goldwin Majer, l’arcigno interprete di “Casino Royale” e “Quantum of solace” avrà l’onore di interpretare James Bond giusto in tempo per il 50° anniversario del primo film sull’eroe di Fleming.

Argomento che ha convinto definitivamente Craig, di cui si temeva il rifiuto a causa della solita maledizione del personaggio della spia inglese: il rischio di rimanerne ingabbiati.

La produzione, però, è sempre stata convinta che la recitazione dura, a sangue freddo, di Craig sia l’ideale per tornare a girare un film su James Bond cercando di ravvivarne gli splendori. Ricordando comunque che gli ultimi due titoli hanno incassato rispettivamente 586 e 594 milioni di dollari.

Per l’occasione, anche il nome del regista è eccezionale: il premio Oscar Sam Mendes, l’autore di “American Beauty” e “Revolutionary road”. Neal Purvis, Robert Wade e John Logan sono stati confermati come gli autori della sceneggiatura.

C’è già persino la data di uscita del film, il 12 novembre 2012. Manca però il titolo, che al momento è un burocratico “Bond 23“.