Pensavate che Emma Watson fosse una ragazza timida e posata? Anche il compagno di set Daniel Radcliffe lo pensava, eppure durante l’attesa e già molto discussa scena di bacio tra i due personaggi in “Harry Potter e i Doni della Morte” si è dovuto ricredere decisamente.

L’interprete da ormai un decennio del maghetto Harry è infatti rimasto totalmente sorpreso:

È stato incredibile, non me lo aspettavo proprio. Ho sempre pensato che sarebbe stato una sorta di momento leggermente sensuale e all’improvviso mi è piombato addosso questo bacio vigoroso.

Daniel sembra essere rimasto talmente sconvolto da questo bacio da arrivare a paragonare la Watson a un animale:

È stata un po’ un animale, ed è stata grande. Ma comunque voglio dire: non mi sto lamentando, ci sono decine di migliaia di uomini che farebbero di tutto per essere al mio posto. E Rupert (Grint) ha dovuto abbandonare il set perché stava ridendo di noi davvero troppo. Sono riuscito a vederlo con la coda dell’occhio: i suoi occhi stavano lacrimando.

Daniel Radcliffe ha quindi anche parlato della nuova pellicola “Harry Potter e i doni della morte”:

È molto differente dai precedenti. Non c’è più Hogwarts, non ci sono uniformi scolastiche, grazie a Dio, perché ho passato gli ultimi sei anni della mia vita cercando di abbordare donne che indossano uniformi scolastiche è terribile.

Un altro bacio molto atteso è quello tra Hermione e Ron. Rupert Grint ha parlato del loro momento romantico:

È stato un bacio complicato, un po’ strano, ma comunque piuttosto dolce. È un bacio solo, ma ha richiesto sei tentativi.