Daniel Radcliffe e Robert Pattinson seppelliscono l’ascia di guerra? Dopo anni di rivalità tra di loro a causa della competizione a suon di film dagli incassi record, la saga di “Harry Potter” per il primo e quella di “Twilight” per il secondo, finalmente sembrano arrivare parole di distensione tra i due.

Daniel Radcliffe in una recente intervista ha infatti parlato di come Robert Pattinson sia un sex symbol, al contrario di lui. In passato aveva rilasciato invece dichiarazioni meno tenere nei suoi confronti, sostenendo che i maghetti di Hogwarts avrebbero decisamente battuto i vampiri di “Twilight” e che “nessuno vuole vedere gli attori nelle band”, con riferimento ironico alla carrera parallela di Pattinson come cantante.

Galleria di immagini: Daniel Radcliffe: The woman in black première

In una nuova intervista, sarà che ormai la serie dei film su “Harry Potter” è terminata, Radcliffe ha invece parlato positivamente di RPattz:

«È un sex symbol. È sexy e gli basta fare il suo sguardo pensieroso per fare innamorare le ragazze.»

Inoltre, Daniel Radcliffe ha rivelato di sentirsi basso di statura, soprattutto se paragonato a Pattinson:

«Lui ha l’altezza ideale per sedurre le ragazze, io sono l’esatto opposto. Lui può essere affascinante e bello, selvaggio e sexy… Io non ho questo tipo di status, basta che guardiate le foto sulla stampa. Quando siamo messi uno fianco all’altro, io sembro un po’ ridicolo oppure faccio delle faccette mentre Rob appare sempre come un rubacuori. La cosa non mi aiuta ad avere successo con le donne.»

Rivalità dunque finita, tra i due, oppure è stata sempre tutta una costruzione dei magazine scandalistici?

Fonte: HollywoodLife