Debutto con applausi a scena aperta per Daniel Radcliffe, l’attore britannico reso famoso dal ruolo del maghetto Harry Potter, che ieri ha stupito il pubblico del teatro Al Hirschfeld di Broadway, New York, con la sua interpretazione alla prima di “How to Succeed in Business Without Really Trying”.

Nel musical del 1961 di Frank Loesser, basato sull’omonimo libro di Shepherd Meads pubblicato nel 1952, Radcliffe è J. Pierrepont Finch, un giovane che inizia la sua scalata al successo alla World Wide Wicket Company come lavavetri fino ad arrivare alla vicepresidenza, guidato da un libro che tiene sempre con sé intitolato “How to Succeed in Business Without Really Trying”, ovvero “Come far carriera senza lavorare”.

Galleria di immagini: Daniel Radcliffe

Durante lo spettacolo in cui Daniel sfoggia un perfetto accento statunitense studiato per l’occasione, il giovane attore mette in mostra anche le sue abilità come ballerino e cantante, acquisite anche grazie alla lunga preparazione a cui si è sottoposto prima di calcare le scene.

“Personalmente trovo molto più interessante fare qualcosa che richiede molto tempo per la preparazione, infatti mi sono preparato molto per questo spettacolo, in particolare per il ballo e il canto. Trovo che sia molto più divertente quando è più di una sfida. Sarebbe troppo facile prendere la via più facile.

Già nel 2008 Daniel Radcliffe era stato protagonista, completamente nudo, di un altro spettacolo di Broadway, “Equus“, in cui interpretava un ragazzo attratto patologicamente dai cavalli meritando una nomination come miglior attore ai Drama Desk Awards.