Danny Boyle, regista del cult anni ’90 “Trainspotting” e del premio Oscar “The Millionaire”, sta lavorando al suo nuovo film, il cui titolo inglese sarà “127 hours“. La pellicola narrerà la drammatica vicenda di Aron Ralston, lo scalatore che nel 2003, per sopravvivere, si amputò un braccio intrappolato in un masso.

Il regista britannico ne aveva parlato già da tempo, ma ora è ufficiale: il film ci sarà e le riprese inizieranno nel marzo del 2010. Il progetto per questo lavoro ha avuto non poche difficoltà, dato che non aveva ancora una valida sceneggiatura né un attore che potesse impersonare Ralston, ma Boyle è riuscito a ottenere nuovamente la collaborazione di Simon Beaufoy, che scrisse “The Millionaire”.

Infatti, Beaufoy lavorerà alla sceneggiatura basandosi sul soggetto di Boyle, appena portato a termine. Il problema è cercare di trovare un attore che possa essere adatto al ruolo da ricoprire, dato che la storia si baserà tutta sulle emozioni e la forza d’animo del protagonista.

In molti si stanno presentando per interpretare lo scalatore, si è fatto anche il nome di Ryan Gosling, ma ancora non si hanno certezze. Attendiamo novità in merito a questo film.