David Bowie ha compiuto sessantasei anni l’otto gennaio. Per l’occasione, il Duca Bianco ha fatto un regalo a se stesso e, soprattutto, ai suoi fan: un nuovo singolo e un nuovo album.

=> Guarda il videoclip di David Bowie da poco ritrovato

Galleria di immagini: David Bowie

La nuova produzione di David Bowie ha, ormai, il sapore dell’epicità: erano ben dieci anni (l’ultimo lavoro, Reality, risale al 2003) che l’artista non calcava le scene musicali. Nel corso dell’ultimo decennio ha partecipato solo ad alcuni film in qualità di attore – basti citare The Prestige di Nolan – ma nulla più in studio, solo qualche live.

E proprio a ridosso del suo compleanno, Bowie rilascia il nuovo singolo, Where Are We Now, che precede di due mesi l’uscita del nuovo album, The Next Day. Where Are We Now è accompagnato anche da un videoclip girato dal videoartista Tony Oursler.

Where Are We Now, una ballata romantica e struggente cullata dalla voce calda di Bowie, è un video fortemente sperimentale: due manichini semianimati, con i volti deformati di due persone (una delle quali è proprio David Bowie), siedono di fronte a uno schermo in cui scorrono immagini di una Berlino in bianco e nero.

Il video trasmette inquietudine, ma anche malinconia, nostalgia e il disagio che l’uomo può provare di fronte a tali sentimenti. In altre parole, David Bowie si è fatto aspettare per dieci anni, ma è tornato in grande stile: un uomo senza tempo, un artista che sa stare al passo, sa sperimentare e vedere lontano.

Di seguito, il video di Where Are We Now.

Fonte: La Repubblica