L’attore David Hasselhoff è stato ricoverato in ospedale a Londra per qualche giorno, dopo essere stato dimesso dal Capio Nightingale Hospital, dov’era finito in seguito al coma etilico provocato da una sonora sbronza presa durante una festa di compleanno.

A raccontarlo è il periodico The sun, che ha spiegato la vicenda poco allegra. Pare che il capobagnino di Baywatch lotti da anni contro l’alcoolismo. Cose che capitano, dopo una lunga carriera piena di soddisfazioni e un lungo vuoto che è seguito a questa.

Hasselhoff si è imposto al grande pubblico negli anni ’80 grazie al ruolo di protagonista nel telefilm Supercar, in cui interpretava un agente al servizio del bene, che grazie a una macchina parlante e dotata di intelligenza propria, risoveva casi complessi.

In una puntata della serie David Hasselhoff si ritrovava a scontrarsi con il proprio lato oscuro, un suo sosia col pizzetto, uguale nell’aspetto, ma malvagio nel cuore. Pare che la vita abbia fatto scoprire all’attore di avere un lato oscuro, interiore, con cui sicuramente non è facile convivere.