Alla fine dovrà pur vincerlo qualcuno questo Grande Fratello. Ma con le indiscrezioni che si accavallano, tra presunte “raccomandazioni“, protezioni, consensi e dissensi, una di queste famigerate talpe avrà anche ragione, talmente tante sono le ipotesi che stanno saltando emergendo.

Forse perché non c’è quest’anno un Mauro Marin, un personaggio capace di catalizzare totalmente su di sé l’attenzione e il consenso popolare. Un fenomeno unico in tutta la storia del GF, con tutto il rispetto per gli altri partecipanti del passato, che ha provocato il successo della scorsa edizione ma che potrebbe causare l’insuccesso dell’attuale.

Galleria di immagini: Davide Baroncini

Spunta la solita talpa, a questo punto. La stessa, forse, che nei giorni scorsi aveva affermato che Davide Baroncini sarebbe uscito lunedì. L’informatore si rimangia tutto e dice anzi che Davide resterà perché ben protetto. Da chi o da che cosa non è dato sapere.

A uscire sarà invece Emanuele Pagano. Eppure la dietrologia inizia a stare a tutti un po’ stretta. Si è detto di tutto e di più in queste settimane, si è parlato di televoto non regolare, presenza invadente degli autori nelle storie d’amore, qualcuno ha millantato addirittura l’appartenenza alla massoneria.

Mancano poco più di due settimane alla finale e i giochi sembrano tuttavia ancora aperti per chi è dentro la casa di Cinecittà. I sondaggi più accreditati mostrano percentuali molto basse di consenso solo per toscano in nomination e per Margherita Zanatta.