Il modello, più snello e più facile da interpretare, potrà essere utilizzato per versare e compensare le imposte statali, regionali e comunali, compresa l’Imu, la nuova tassa sulla casa.

La new entry nella famiglia degli F24 si presenta più semplice e di più facile compilazione. Con questo provvedimento l’Amministrazione finanziaria intende facilitare il compito a chi deve pagare le imposte all’Erario, alle Regioni e agli Enti locali ed è utilizzabile presso gli sportelli degli agenti della riscossione, delle banche convenzionate e degli uffici postali.

Il modello è formato da un’unica pagina, divisa in due parti: una compilabile dal contribuente e l’altra in caso di eventuale delega per il pagamento. Una soluzione positiva anche dal punto di vista economico, in quanto si traduce in un notevole risparmio di carta e di costi di archiviazione. Inoltre il versamento con “F24 EP” offre varie possibilità. Infatti, può essere utilizzato anche per il versamento dell’Imu.

L’F24 semplificato è gratuito ed è disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate e può essere utilizzato dal prossimo 1° giugno. È possibile consultare gratuitamente le avvertenze per la compilazione, anche in formato elettronico. Soppresso, anche da 1° giugno, il modello “F24 predeterminato” per i pagamenti dell’Ici, tuttavia si potranno ancora utilizzare quelli già distribuiti ai contribuenti.

Segnaliamo le novità in fase di compilazione. Il modello è diviso in due parti, che si differenziano solo per un particolare: la firma del contribuente va apposta sulla copia in basso che resta a chi riscuote. Nella sezione “motivo del pagamento” va indicato, nella colonna “sezione”, il destinatario delle somme, che va indicato con una delle seguenti sigle:

ER – Erario

RG –Regioni

EL – Enti locali.

Le colonne con lo sfondo grigio, ovvero le voci: “ravvedimento”, “immobili variati”, “acconto”, “saldo”, “numero immobili” e “detrazione”. vanno compilate solo per versamenti relativi all’Imu.

Speriamo di avervi offerto un servizio utile e una guida in più per mettervi in pace con il Fisco…