Avete potuto leggere fra pagine del blog riguardo il misterioso allontanamento (forzato o meno) di Maria Josè Lopez dal proprio incarico di “dolce intrattenimento” nel programma sportivo domenicale Controcampo.

L’ipotesi inizialmente più accreditata fu quella di un provvedimento disciplinare a seguito dell’esito un po’ hot di un balletto perfezionato sul palco sportivo, durante il quale dal décolleté forse troppo largo ha fatto capolino un capezzolo, ben inquadrato da un puntuale primo piano.

Poi ha preso piede la versione “love story”: approfittando della pausa per le nazionali, durante la quale Controcampo non è andato in onda, Maria pare abbia avuto la possibilità di tornare a casa sua, in Cile, dove ha fortuitamente incontrato l’ex marito Luis Jimenez facendole così riscoprire l’amore. Quindi la fuga a Londra dove lui gioca (nelle fila del West Ham) e il conseguente abbandono dell’incarico lavorativo.

Il mistero è però ancora insoluto, visto che la stessa cilena ha escluso anche queste ultime indiscrezioni.

Ad ogni modo, dopo le ipotesi avanzate dallo stesso TV, Sorrisi e Canzoni (che per primo diede la notizia del cambio di guardia) di un avvicendamento fra showgirl sudamericane, la direzione sportiva Mediaset ha puntato su Melissa Satta, già velina di Striscia per 3 anni e mai in grado di sfondare dopo quell’esperienza.

Inutile negare il confronto. La vita (professionale, ma non solo) della Satta è un deja vù piuttosto lampante: sembra di rivedere Elisabetta Canalis qualche anno dopo. Sarde, veline, fidanzate con Bobo Vieri e ora anche ospiti fisse a Controcampo. La trasmissione ci ha di certo guadagnato, vista la completa apatia e inutilità delle ultime due presenze femminili importate dall’estero (la spagnola Laura Barriales e, appunto, Maria Lopez). Melissa Satta si è comportata bene al debutto, bellissima ragazza che riesce almeno a spiccicare due parole senza avere poi il fiatone.