Decorazioni Natale: che feste sarebbero senza gli addobbi nelle nostre case? In fondo il Natale è bello anche per questo – soprattutto per questo – e l’atmosfera natalizia ha bisogno di nutrirsi di tutto ciò che può renderla ancora più bella e magica.

Natale è forse il momento dell’anno in cui le decorazioni possono far più sfoggio di loro stesse: non c’è altra ricorrenza che possa essere paragonata a quella natalizia, neppure la Pasqua. Per questo motivo, se amiamo lo spirito del Natale, è il momento più adatto per trasformare le nostre case oppure tutti gli ambienti in cui viviamo. L’origine di molte delle decorazioni di Natale che conosciamo può davvero perdersi nella notte dei tempi: sono talmente entrate nella nostra tradizione che forse neppure ci rendiamo conto di quanto possano essere antiche.

Scopriamo quali sono le dieci decorazioni di Natale più belle.

  1. La decorazione numero uno che tutti conosciamo e che quasi tutti amiamo è l’albero di Natale. Che sia vero o che sia – preferibilmente per ecologia – finto, che sia pieno di lucine, di palline e di pupazzetti colorati, niente è più caratteristiche del Natale dell’albero che viene preparato in prossimità delle feste. Adorato dai più piccoli, l’albero di Natale lo si può trovare anche nelle piazze e nelle vie delle città, pronto ad accogliere i pacchetti regalo da scartare alla mezzanotte del 24 dicembre.
  2. Accanto all’albero di Natale – e molto spesso complementare ad esso – c’è il presepe. Quest’ultimo può essere piccolo oppure occupare una vasta dimensione (dipende dallo spazio che abbiamo a disposizione e dalla passione che nutriamo per esso) e anche qui le statuine e le composizioni possono essere create o acquistate in base ai gusti e alle necessità di ognuno.
  3. Fra le decorazioni di Natale non possono mancare assolutamente le tradizionali candele. Sparse per le nostre case oppure decoro per le tavole natalizie, le candele dovrebbero essere rigorosamente rosse, bianche, oro, verdi o argentate, meglio ancora che alla loro base c’è del muschio o del vischio.
  4. Altra decorazione natalizia tradizionale che non dovrebbe mancare in casa, soprattutto se abbiamo a disposizione un camino, sono le calze da appendere su di esso, in cui potranno essere messi dei piccoli doni (le calze possono servire anche da semplice decorazione e basta).
  5. Molto tradizionali anche le ghirlande con fiocchi rossi, pigne o pupazzetti, da appendere soprattutto dietro la porta di casa ma anche alle finestre. Le ghirlande si possono acquistare nei negozi o in alternativa possono essere fatte con le proprie mani.
  6. Che Natale sarebbe poi senza le lucine colorate? Le possiamo usare ovunque (dall’albero di Natale al presepe, dai balconi di casa alle piante in giardino). Per l’albero sono particolarmente indicate quelle con la musica o quelle che riescono a produrre una serie di giochi diversi.
  7. Tipiche e tradizionali del Natale sono anche le decorazioni fatte con le pigne. Queste ultime (che possono essere anche colorate) possono fungere da decorazione da sfruttare negli angoli della casa in cui preferiamo metterle. Aggiungono un tocco di tradizione e di antichità al Natale, oltre ad impreziosire altri addobbi quali l’albero o le ghirlande.
  8. Il vischio è un’altra decorazione tipica del Natale. Così come tradizionale e assai romantico è il bacio sotto il vischio, che alla mezzanotte del 24 dicembre chi si ama desidera scambiarsi.
  9. Decorazione tipica del Natale è anche la stella cometa, che ricorda il momento in cui l’astro guida i Re Magi nel luogo in cui è nato Gesù Bambino. Viene in genere applicata sull’albero di Natale e ovviamente nel presepe, ma può essere utilizzata anche come installazione luminosa.
  10. L’ultima decorazione di Natale che si segnala è il muschio: tipico anch’esso del periodo natalizio, il muschio serve prima di tutto per rendere più bello il nostro presepe ma può servire anche per abbellire altre decorazioni e renderle più caratteristiche.