I decori di Natale per la casa sono quelli che, insieme alle luminarie in piazze e strade, creano maggiormente l’atmosfera tanto amata da grandi e piccini. Non c’è, infatti, Natale senza un albero circondato da pacchi dono, senza mille luci colorate che brillano nelle notti fredde, senza il vischio beneaugurante, senza quei tanti piccoli decori che – una volta posizionati – fanno subito festa.

Le proposte, tra quelle in commercio e quelle fai da te, sono talmente tante che non è più così facile fare colpo su familiari e ospiti. Prima di tutto è importante che i decori di Natale siano coordinati, o almeno in stil, rispetto all’arredamento della casa, della stanza o del locale da abbellire. Se è rustico via libera a materiali naturali come il legno e al bianco e al rosso; se il design è contemporaneo ci vuole un mood minimal e sobrio, con accenti dorati o argentati.

Ecco, allora, tra i decori di Natale, 7 soluzioni per fare colpo.

  1. Albero di Natale. L’albero di Natale è il fulcro dei decori in casa (e non solo, in ogni ambiente privato e pubblico sotto le feste). Non lasciate nulla al caso: prima di tutto prendete un albero sintetico (meglio di quello vero per i più attenti alla natura) della misura giusta per la stanza che dovete decorare, visto che uno troppo piccolo non darebbe l’effetto desiderato e uno troppo grande sarebbe invadente e fuori luogo. Scegliete un tipo di decorazione più coerente possibile: tradizionale, contemporaneo, estroso, barocco, l’importante è mantenere la coerenza e non inserire elementi stridenti.
  2. Ghirlanda sulla porta. La ghirlanda sulla porta è un elemento classico perfetto per accogliere gli ospiti all’ingresso della casa, non può mancare e deve comunque essere in tinta con la stanza in cui viene collocata (se all’interno) o con il resto dell’ambiente. Di solito si lasciano dei nastri pendenti, mentre e un’idea simpatica è quella di aggiungere un campanellino che suonerà ogni volta che la porta si apre e si chiude.
  3. Calze sul caminetto. I bambini le sistemano sul caminetto sperando che durante la notte della Befana si riempiano di dolci: le calze, però, possono essere un validissimo elemento decorativo, possono portare i colori classici, rosso, bianco e dorato, essere corredate da lucine colorate intermittenti, o essere fatte a mano in vera lana, per un ambiente particolarmente shabby.
  4. Vischio. Usanza romanticissima che si perde nella notte dei tempi, quella di appendere in altro il vischio, sotto lo stipite della porta, e fermarcisi sotto scambiando un bacio con le persone amate. Decoratelo con un classico nastro rosso, con delle luci, dei campanelli, in ogni caso rendetelo protagonista di un angolo della casa.
  5. Candele. Questi caldi punti di luce sono, in mancanza di un caminetto, l’ideale per creare la giusta atmosfera. Cercate di utilizzare dei portacandele e candelabri comunque in tema con il Natale, decorati con vischio, nastri rossi e pigne, oppure in alternativa scegliete almeno candele rosse o dorate.
  6. Colonne e corrimano. Spesso si dimentica di decorare alcuni elementi architettonici della casa che, in questa maniera, risalterebbero in maniera particolare e stupirebbero senz’altro gli ospiti così addobbati. Qualche esempio? Colonne, corrimano della scala, finestre, capitelli.
  7. Decorazioni inaspettate. Per stupire chi visita la casa sotto le feste, l’ideale è posizionare delle decorazioni dove nessuno si aspetta: il bagno di solito è trascurato, ma basta un mini-albero di Natale, qualche lucina e un asciugamano rosso perché diventi parte integrante dell’atmosfera che nasce dai decori natalizi.