C’è una maledizione che circola intorno alle giovani star della scuderia Disney? Il recente ricovero in rehab di Demi Lovato, protagonista di “Sonny tra le stelle” e “Camp Rock”, fa infatti tornare alla mente le recenti disavventure di altre stelle come Lindsay Lohan e Britney Spears, crollate sotto il peso del successo ottenuto in tenera età.

Demi è infatti stata ricoverata negli scorsi giorni per problemi fisici e psichici legati a disordini alimentari, anche se c’è chi sostiene che il suo crollo sia dovuto anche alla rottura con Joe Jonas e al suo successivo immediato fidanzamento con Ashley Greene.

A denunciare le enormi pressioni della vita da star ricadute sulle spalle fragili della figlia è stato il padre di Demi, Patrick Lovato:

Ci sono un sacco di pressioni. Questo era un fatto di cui ero molto preoccupato quando ha firmato il contratto con la Disney. Era destino che succedesse.

Un destino che sembra tragicamente legato a quello delle sue colleghe, come Lindsay Lohan, giovanissima stella in produzioni Disney come “Genitori in trappola” e “Quel pazzo venerdì”, oppure Britney Spears, entrata a 12 anni a far parte del “Mickey Mouse Club”.

A Demi auguriamo comunque di rimettersi in carreggiata come Britney e di non seguire le tormentate orme di Lindsay, attualmente ancora in rehab per problemi con alcool e droghe.