Demi Lovato è tornata di nuovo sul suo difficile passato, in particolare legato ai disordini alimentari, e ha dichiarato che molto di quello che ha subito è stato causato dall’essere stata costantemente sotto l’occhio dei media in un’età così problematica.

Da quando è uscita da rehab, dove era rimasta tre mesi, Demi non si è affatto tenuta in disparte, anzi ha fatto il possibile per spiegare quello che le era successo, anche per mettere in guardia le adolescenti che come lei hanno sofferto di anoressia o bulimia. E al Los Angeles Times ha detto:

Galleria di immagini: Demi Lovato da Jimmi Fallon

«Alle volte, penso ancora in questi giorni che vorrei non essere stata tanto osservata.»

Demi, che ha confessato di aver preso circa 13 chili, ma che sembra essersene fatta una ragione, visto il modo disinvolto e sereno con cui indossa minigonne e abiti striminziti, come per lo show di Jimmi Fallon, ha rincarato la dose riguardo alle colpe dei media, e del suo stesso lavoro:

«Sento semplicemente che essere stata davanti alle telecamere come mio primo lavoro non sia stata un’idea molto intelligente. In TV ci sono le prove per il guardaroba, quattro telecamere puntate su di te tutto il tempo, e sei preoccupato per le tue angolazioni e la luce e le riprese.»

Non una vita facile certamente, anche se probabilmente una fragilità di base doveva già esserci, a meno che tutte le ragazze che hanno avuto un successo planetario da giovanissime non siano ugualmente spacciate, che comunque non è detto.

Fonte: Los Angeles Times