Da poco è stato presentato “The Joneses“, il nuovo film di Demi Moore. Il titolo, preso da un modo di dire tipicamente americano “Keeping up with the Joneses”, significa “fare bella figura, apparire perfetti agli occhi dei vicini di casa dimostrando anche di essere benestanti, acquistando e accumulando beni materiali di cui magari non si ha nemmeno bisogno”.

La trama del film parla di una famiglia apparentemente perfetta, che in realtà non è altro che una copertura per una squadra di venditori speciali, i quali devono piazzare i loro prodotti nel quartiere. Il tutto all’oscuro dei vicini.

Demi Moore, intervistata da Vogue, rivela che girare questo film non si è discostato molto da alcuni aspetti della sua vita quotidiana: di come le vengano inviati campioni di oggetti, vestiti e accessori con la richiesta di indossarli per farsi fotografare dalle riviste e spingere, quindi, altre persone ad acquistarli. Oppure di come, scoprendo un nuovo prodotto, si diffonda subito la voce tra le amiche.

Nella pellicola, presentata all’Arc Light Cinema, sono presenti anche la figlia di Demi Moore e Bruce Willis, Rumer, oltre a Lauren Hutton e David Duchovny.