Insieme per formare un’associazione internazionale. Questo è l’invito che Piera Maggio, madre della piccola scomparsa Denise Pipitone, rivolge ai genitori i cui figli sono stati rapiti o hanno subito terribili violenze. Lo scopo dell’ente sarà la ricerca dei bambini scomparsi attraverso la creazione di una speciale squadra di ricerca, una forza che sappia superare i confini dei singoli stati.

Galleria di immagini: Denise Pipitone e Piera Maggio

Un appello che ha rivolto anche presso la Commissione Europea a Bruxellles, riportando l’attenzione su quei piccoli i cui rapimenti sono ancora senza risposta. Fra loro proprio Denise Pipitone, scomparsa ormai 7 anni fa e della quale non sembra esservi più traccia. Queste le parole contenute nella lettera che Piera maggio ha diffuso attraverso il blog CerchiamoDenise:

“Chi vi scrive è una madre che sta soffrendo, proprio come tutti voi. Il mio dolore è quello di avere perso una figlia, sottratta da una mano ignobile che ha calpestato i diritti della mia piccina e l’ha portata via dall’affetto dei suoi cari. Mi rivolgo a voi genitori che avete subito il sequestro di un figlio minorenne o che avete subito la tragedia della sparizione seguita dall’omicidio di un vostro piccino”.

Un appello che Piera Maggio conclude così:

“Se non ci uniamo rimarremo casi isolati, gocce nel mare e persi nel nostro dolore; invece unendo le nostre forze possiamo fare molto ed è questo che vi chiedo. Mettetevi in contatto con me, attendo con fiducia una vostra risposta”.