Chi si aspettava che la bellissima modella fosse violenta nei rapporti con gli altri? Naomi Campbell è stata denunciata per aver picchiato un autista in un momento di rabbia: l’uomo si è presentato alla stazione di polizia più vicina pieno di lividi.

Tutto è cominciato con la decisione della top model di noleggiare una Limouisine. L’autista dell’auto la stava accompagnando in giro per la Grande Mela, quando all’angolo tra la 58/a Strada e Second Avenue sarebbe partita l’ira funesta della “Venere nera”: l’autista sarebbe stato aggredito ma ancora non si conoscono i motivi per i quali la Campbell possa aver avuto una reazione del genere.

Tuttavia, non è la prima volta che la regina delle passerelle dà di matto. In altre occasioni Naomi Campbell ha dimostrato di avere reazioni spropositate, a volte addirittura violente.

È il caso di Gaby Gibson, la sua ex cameriera che è stata aggredita e maltrattata solo per non aver trovato i jeans richiesti dalla modella. All’epoca il caso sfumò con un patteggiamento davanti alla Corte Suprema di New York.

Famosa anche un’altra vicenda, quando la top model lanciò un telefono cellulare contro un’altra sua ex cameriera, Ana Scolavino, la quale non perse tempo a denunciarla. Il risultato: 5 giorni di lavori forzati alla Nettezza Urbana di New York che non solo non hanno insegnato nulla alla modella, ma soprattutto le hanno permesso di realizzare anche un servizio fotografico a tema.