La depressione è un male che può presentarsi in qualsiasi momento della vita di una persona, per i più svariati motivi: la depressione in adolescenza, poi, non è un evento così raro, proprio perché è un momento assai particolare e delicato della vita di ognuno. Durante l’adolescenza si affronta una serie di problematiche che può mettere in crisi chi per carattere o indole è più fragile: non tutti i casi si tramuteranno in depressione, ma chi sta accanto ai ragazzi dovrebbe imparare a capire quando la situazione rientra nella normalità oppure quando arriva il momento di affrontare un problema e di cercare una soluzione.

La depressione in adolescenza presenta ovviamente dei sintomi, se così si possono definire, o meglio delle spie di allarme che dovrebbero far scattare la prevenzione o la cura. Far finta di nulla, sperare che la cosa passi da sé, pararsi gli occhi e non guardare in faccia la realtà potrebbero essere tutti atteggiamenti peggiorativi della situazione. La depressione non è qualcosa di cui vergognarsi e chi ne soffre ha bisogno di essere aiutato il prima possibile, a maggior ragione un ragazzo che si trova nella fase dell’adolescenza.

Come riconoscere la depressione in adolescenza

La depressione presenta svariati sintomi. Non è detto che averne uno o più di essi dimostri in modo assoluto e certo che si soffre di questo disturbo ma di certo notarne la presenza può mettere in allarme e rendere attivi, per cercare di scongiurare il peggio. La depressione è un vortice che trascina sempre più giù, se non si ha la forza per affrontarla, ed è per questo che prima si tende una mano e si aiuta ad aiutarsi e più possibilità vi sono di uscirne e uscirne bene.

Quali sono dunque i sintomi della depressione in adolescenza cui bisogna prestare particolare attenzione? Sono soprattutto questi:

  • tristezza
  • senso di disperazione
  • rabbia
  • facile irritabilità
  • pianti frequenti e senza alcun motivo apparente
  • allontanamento dalle persone più vicine (ad esempio parenti stretti o amici)
  • senso di apatia
  • senso di affaticamento
  • difficoltà a dormire
  • perdita dell’appetito
  • senso di colpa verso se stessi
  • pensieri di morte
  • agitazione
  • senso generalizzato di disagio.

Se non ci si sente in grado di affrontare la situazione da soli, il consiglio principale è quello di lasciarsi aiutare e consigliare da specialistici di cui ci si fida. Saranno loro a suggerire il modo più corretto per comportarsi nei confronti di un adolescente che soffre di depressione (appurato prima il fatto che depressione vi sia oppure no), suggerendo cosa fare e cosa non fare, cosa dire o cosa non dire. Chiedere aiuto è il primo passo per affrontare, e bene, una situazione cui non tutti potrebbero essere preparati.