I DGA Awards – i Directors Guild of America – hanno reso note le loro nominations. I registi che si contendono il titolo di Miglior Regista sono stati tra i più amati della stagione cinematografica del 2011: Woody Allen, Martin Scorsese, David Fincher, Michel Hazanavicius, Alexander Payne.

Tra loro c’è un grande assente o, come qualcuno ha detto, un grande “snobbato”: Steven Spielberg non appare tra i nominati per il Miglior Regista dei DGA Awards 2012.

Galleria di immagini: DGA, i film in gara

Woody Allen ha ricevuto la nomination per il suo film, già cult, “Midnight in Paris”. Allen ha ammaliato e stupito critica e pubblico con la rievocazione di una mitica Parigi, quella tra le due guerre, epoca che ha accolto alcuni tra i più importanti artisti di ogni tempo – i più amati dallo stesso Allen.

David Fincher è in gara con il film “The girl with the Dragon Tattoo”, altrimenti noto come “Millennium – Uomini che odiano le donne”, primo film della trilogia dello scrittore Stieg Larsson che ha rapito milioni di lettori in tutto il mondo.

Michel Hazanavicius ha ricevuto la nomination grazie al particolarissimo e per certi versi sperimentale “The Artist”: un film che richiama i tempi di un cinema epico, con un poetico e malinconico bianco e nero e quasi totalmente muto, se non fosse per sole due battute che i protagonisti si scambiano.

Alexander Payne gareggia con “The Descendants”, in Italia uscito con il titolo “Paradiso Amaro”, che vede protagonista George Clooney.

Infine, è presente Martin Scorsese con “Hugo”. Il film, girato in 3D, è una continua sperimentazione visiva per l’estremo regista americano, che ha ambientato la storia nel mondo magico e incantato dei giochi degli anni Trenta.

Durante il 2011, Steven Spielberg è stato protagonista con “Le avventure di Tin Tin” e “War Horse”, ma a quanto pare non è stato così apprezzato da rientrare nell’Olimpo dei DGA. Tali Nomination hanno un certo peso, dal momento che anticipano significativamente i ben più noti Academy Awards.

Da ricordare, infine, altre importanti Nomination. Tate Taylor ha ricevuto la nomination per “The Help”, il film che ripropone l’ancora viva questione del rapporto tra le domestiche di colore e i bambini bianchi di buona famiglia negli Stati Uniti degli anni Sessanta. Infine, è stato nominato Bennett Miller (già regista di “Truman Capote”) per il film “Moneyball”, con Brad Pitt.

Fonte: Movie Line