Dopo i tanti tristi casi di malasanità e di tragedie familiari, ecco in arrivo dalla Francia la notizia di un miracolo, o quasi. L’incredibile vicenda vede protagonista una donna che, dopo esser stata dichiarata clinicamente morta dai medici dell’ospedale in cui era ricoverata, si è risvegliata dopo ben 14 ore fra la gioia e lo sgomento dei suoi familiari.

Il miracolo è avvenuto al policlinico Bordeaux Rive droite, situato nell’omonima città, dove Lydie Paillard era ricoverata per le sedute di chemioterapia che, dal 2005, la aiutavano a combattere contro il cancro.

La donna, però, è stata colta da un malore e, dopo esser stata trasferita d’urgenza nel reparto di rianimazione, è stata dichiarata clinicamente morta visto che non riusciva più a respirare autonomamente e la sua vita dipendeva, dunque, unicamente dalle macchine.

La sua famiglia non ha voluto che fosse staccata la spina e, così, dopo 14 ore la donna ha miracolosamente ripreso conoscenza. Ecco le sue parole:

Mi ricordo solo di essermi sentita male dopo che mi era stata fatta un’iniezione per non vomitare. Non mi rendo proprio conto di quello che è successo penso che i più scioccati siano i miei tre figli.