Dopo aver passato diverse settimane nel relax più totale tenendo il corpo a riposo, il fitness diventa l’unica arma in nostro possesso per rimetterci in forma completamente, riprendendo l’allenamento di routine esattamente da dove era stato interrotto. Tuttavia, ricominciare l’attività fisica dopo un periodo di pausa è davvero duro: ecco una serie di consigli per migliorare la motivazione e la concentrazione.

Prima di tracciare il proprio programma di allenamento, è bene fissare un punto di partenza attraverso una fotografia: catturando l’immagine del nostro corpo, possiamo capire come siamo e cosa modificare per raggiungere la forma fisica ideale, tenendo traccia dei nostri progressi durante l’allenamento.

Un diario, oltre a essere un ottimo esercizio di scrittura per bambini e adolescenti, diventa un potente strumento di allenamento nelle mani di chi vuol perdere peso: un recente studio dimostra che annotare su un quaderno il calo di peso giornaliero aiuta a non pensare al cibo, aiutando chi si allena a raggiungere velocemente il peso forma. Oltre al proprio peso, si potrebbe aggiornare il diario con informazioni sui pasti della giornata, le quantità e l’orario di consumazione.

Condividere informazioni sui progressi del nostro allenamento attraverso i social network può essere un ottimo strumento per motivarsi a {#dimagrire}: fare parte di un gruppo, seppur virtuale, ci permette di confrontarci con gli altri e lavorare collettivamente.

Scegliere tra un cibo gustoso e uno sano è davvero difficile: chi pratica attività fisica sa bene che le calorie di ogni pasto sconsigliato nella dieta vanno bruciate. Quindi, prima di scegliere un appetitoso dolcetto al cioccolato bisogna pensare a quanto bisognerà faticare per consumare le calorie assunte: in questo modo si evitano cibi troppo grassi mantenendo la linea.

Inoltre, è utile saper distinguere il bisogno dal desiderio di cibo: il primo è strettamente legato alla sopravvivenza ed equivale a consumare un pasto per saziarsi mentre il secondo è frutto di uno stimolo puramente mentale e non necessario alla sopravvivenza. Il desiderio porta quindi a pasti fuori orario e va tenuto a bada, una volta distinto dal bisogno di cibo.

Anche le porzioni sono un grosso problema da risolvere, per chi vuole mettersi in forma. Le porzioni generose, molto spesso dovute all’uso di piatti troppo grossi o fondi, possono mandare all’aria gli sforzi dell’allenamento: meglio optare per recipienti piani e piccoli per non esagerare con le porzioni di cibo assunto.

Stancare il proprio organismo esagerando con l’allenamento è deleterio sia a livello fisico che psicologico: è molto meglio ripromettere a se stessi di raggiungere un traguardo possibile, ad esempio una corsa al giorno o semplicemente una passeggiata al parco. In questo modo, sarà possibile tener fede ai propri impegni e successivamente aumentare la durata dell’allenamento senza particolari problemi di resistenza fisica.

Per chi entra nel mondo del fitness per la prima volta sarà necessario testare le proprie possibilità. Quando si frequenta una palestra, gli esperti consigliano quali esercizi svolgere ma in caso di allenamento “fai da te” è n necessario testare la resistenza attraverso esercizi di piegamento e di corsa sul posto in modo da misurare respiro e flessibilità delle giunture.

Per rimettersi in forma, gli esperti consigliano attività di cardio-fitness senza sforzi in modo da bruciare grassi e non glicogeno, che rischierebbe di compromettere seriamente i progressi raggiunti con l’allenamento attraverso l’acquisto di peso extra e perdita di elasticità nei muscoli.

Infine, anche lo stress contribuisce a farci aumentare di peso perché aumenta lo stimolo della fame, danneggiando specialmente i muscoli addominali. La soluzione al problema è quella di trovare un modo per rilassarsi e scaricare la tensione: passeggiate in parchi verdi ascoltando musica, attività fisica in palestra o in piscina possono essere degli ottimi anti-stress.