Il peso forma o il benessere del corpo sono obiettivi talmente ambiti che per raggiungerli le persone farebbero di tutto. Oltre alle diete seguite senza consulto medico, che potrebbero essere dannose per la salute, saltare la cena non permette di dimagrire più velocemente.

Chi fa una colazione abbondante al mattino crede di poter recuperare la forma fisica saltando la cena. Secondo gli esperti, non assumere alimenti o accumulare poche calorie all’ora di cena non permette di raggiungere il fabbisogno giornaliero.

Galleria di immagini: Frutta e verdura per Febbraio

Mantenersi leggeri potrebbe essere una corretta soluzione, ma alla base bisogna raggiungere una certa quantità di carboidrati, vitamine e fibre per il resto della serata e della notte per evitare indigestioni e gestire meglio il proprio peso. Quindi, è meglio non consumare carni rosse e cibi grassi, è preferibile optare per carni bianche alla griglia accompagnate da verdura verde di contorno.

Frutta, verdura, riso e fagioli sono infatti alimenti ricchi di carboidrati, che forniscono all’organismo un elevato valore nutritivo. Assumere carboidrati a cena, secondo gli esperti, eviterebbe di accumulare grasso e sarebbe un valido aiuto per seguire varie diete, permetterebbe quindi di raggiungere una certa quantità di sostanze nutritive per tutta la notte fino al mattino successivo.

Anche i migliori esperti di fitness confermano che saltare il pasto all’ora di cena rappresenta semplicemente una consuetudine dannosa per l’organismo. Cibi sani forniscono energia alla nostra macchina perfetta, se il corpo non è alimentato tende a rendere meno e nel modo peggiore.

Divieto assoluto quindi a cene scarne a base di insalata e alla zuppa, tali alimenti devono essere necessariamente accompagnati da un pasto nutriente, fungendo quindi da contorno e non da portata principale. Piuttosto, è meglio evitare di consumare cibo elaborato e dolci anziché saltare completamente la cena.

Consumare solo della frutta durante la cena, inoltre, non è abbastanza per raggiungere il livello di carboidrati necessari fino al mattino successivo. Bisogna quindi dare alle portate un’importanza diversa, magari seguendo i consigli di un esperto.

Il pericolo è ancora più grave se si salta il pranzo e si tende a consumare cibo solo di sera: saltare il pranzo provoca un ritardo nella risposta dell’insulina, aumentando così il rischio di diabete.