La dieta delle spezie è un regime alimentare che permette di dimagrire diminuendo moltissimo i condimenti. Si articola in due fasi, della durata complessiva di un mese: la dieta vera e propria dura infatti due settimane, a cui si dovranno aggiungere altre due settimane di mantenimento.

L’introduzione delle spezie in questa {#alimentazione} da 1300 kcal al giorno permette non solo di evitare condimenti ingrassanti, ma anche il sale, uno dei principali responsabili della ritenzione idrica; alcuni di essi hanno anche azioni diuretiche e disintossicanti, come ad esempio pepe e aneto, mentre il peperoncino, lo zafferano e il curcuma favoriscono varie funzionalità digestive e, soprattutto, stimolano il metabolismo. Il tutto permetterà inoltre di non rinunciare a sapore e gusto.

Una dieta di questo tipo è un po’ particolare e aiuterà a ridurre qualche centimetro di troppo, perdendo un paio di chili nel giro di poco tempo. Via libera a piatti etnici e rivisitazioni in chiave orientale della classica cucina, stando ben attenti dunque a eliminare il sale e i condimenti pesanti e a favorire spezie di ogni tipo.

{#Dimagrire} non è soltanto una questione di calorie, bisogna infatti fare conti con i liquidi e con i problemi digestivi, nonché con un’irregolarità dei ritmi metabolici. Le spezie sono in tal senso ottime per riportare l’organismo all’equilibrio ottimale.

Come ogni dieta che si rispetti, bisogna ricordarsi di bere circa due litri di acqua al giorno e di integrare il tutto con un po’ di sana attività fisica, che aiuti nel dimagrimento e soprattutto a mantenere tonici i muscoli.

Di seguito un esempio settimanale della dieta delle spezie, da 1300 kcal. Per colazione e spuntini, le indicazioni sono valide per tutta la settimana:

Colazione: una tazza di tè verde con dolcificante, 200 ml di yogurt magro bianco o latte scremato con 30 grammi di fiocchi di cereali e un cucchiaio di semi di sesamo, oppure una tazza di tè con dolcificante, 80 grammi di ricotta con un cucchiaino di miele e cannella in polvere e una fettina di pane.

Spuntino: un frutto oppure una coppetta di macedonia di frutta di stagione con qualche goccia di limone e mezzo cucchiaino di miele.

Lunedì

Pranzo: insalata preparata con 50 grammi di grana in scaglie, due carote alla julienne, una mela affettata, una manciata di prezzemolo fresco tritato fine, un cucchiaio di capperi senza sale, un pizzico di noce moscata e cannella, un cucchiaio di olio e succo di limone, e una fetta di pane toscano.

Cena: vellutata di lenticchie e mele spolverata con cannella e zenzero in polvere, verdure alla piastra a piacere condite con un cucchiaio di olio di oliva, limone e peperoncino, una fetta di pane integrale.

Martedì

Pranzo: 70 grammi di pasta al tonno e peperoncino, peperoni stufati o grigliati con prezzemolo conditi con cucchiaio di olio e spezie a piacere.

Cena: 150 grammi di bocconcini di pollo saltati in padella con cipolla tritata, un cucchiaio raso di olio, curry e noce moscata, spinaci al vapore con un cucchiaio di olio extravergine e pepe bianco, e una fetta di pane integrale.

Mercoledì

Pranzo: 80 grammi di cuscus lessato e condito con due pomodori freschi a dadini, un cucchiaio di olio e una miscela di cerfoglio, prezzemolo ed erba cipollina, 60 grammi di crescenza o formaggio fresco tipo robiola da accompagnare a insalata lattuga condita con due cucchiai di yogurt magro, succo di limone e peperoncino.

Cena: 150 grammi di tagliata di manzo con rosmarino e pepe, verdure a foglia verde (crude o al vapore) condite con un cucchiaio di olio di oliva, succo di limone e maggiorana, una fetta di pane integrale.

Giovedì

Pranzo: un piatto abbondante di zuppa di legumi aromatizzata con un pizzico di cumino, coriandolo e curcuma, insalata mista condita con un cucchiaio di olio extravergine emulsionato con succo di limone e peperoncino in polvere, una pera al forno con polvere di cannella.

Cena: 120 grammi di tofu stufato con due cucchiai di salsa di soia, 10 grammi di zenzero fresco grattugiato, verdure miste in padella con scalogno e peperoncino e fetta di pane al sesamo.

Venerdì

Pranzo: 70 grammi di riso con gamberi cucinati con zafferano, cannella e due bacche di cardamono, insalata mista condita con un cucchiaio di olio extravergine emulsionato con succo di limone e peperoncino in polvere.

Cena: due uova al tegamino o strapazzate con churna, contorno di broccoletti, carote e patate al vapore conditi con una salsa a base di yogurt magro, succo di limone e peperoncino, una fetta di pane integrale.

Sabato

Pranzo: 80 grammi di spaghetti ai frutti di mare allo zafferano (150 grammi di cozze e vongole uno spicchio di aglio, mezza bustina zafferano e un cucchiaio di olio), insalata mista condita con un cucchiaio di olio extravergine emulsionato con succo di limone e peperoncino in polvere.

Cena: 150 grammi di orata in forno al cartoccio con uno spicchio di aglio, due patate novelle, un pomodoro a fette, un pizzico di aneto, finocchio e semi di sesamo, macedonia al naturale.

Domenica

Pranzo: un piatto di polenta con un cucchiaino di burro crudo, un cucchiaio di parmigiano e pepe, verdure grigliate con limone e peperoncino.

Cena: 150 grammi di merluzzo al verde con prezzemolo, aglio e aneto, insalata di funghi crudi con un cucchiaio di olio e spezie a piacere e una fetta di pane integrale.