La dieta dell’uva è una dieta dimagrante e depurativa, che dunque non solo permette di perdere peso ma è anche utile contro la cellulite e la ritenzione idrica. Sollecita l’intestino e sfrutta le proprietà di questo benefico frutto energetico e stimolante.

È perfetta per prepararsi al meglio ai cambi di stagione: va seguita solo per una o due settimane, così da eliminare le tossine e i liquidi in eccesso, che fanno avvertire anche più facilmente il malumore.

L’uva ha un’alta percentuale di minerali tra cui figurano potassio e calcio, ma è soprattutto ricca di acidi organici in grado di combattere stress e affaticamento epatico. Il risultato per chi segue questa dieta sarà anche quello di facilitare il passaggio di cibi nell’intestino, con un organismo che funziona bene, effetti tonificanti sulla pelle e un abbassamento del livello di stress.

L’importante, oltre a seguire il menu settimanale proposto di seguito, è bere tanta acqua (due litri circa al giorno) e fare un po’ di attività fisica quotidiana. Che l’uva sia bianca o rossa non importa, anche se la variante rossa contiene maggiori antociani dall’effetto antiossidante.

Per gli spuntini, cerchiamo di alternare un frutto – come ad esempio un grappolo d’uva o una mela – oppure mangiamo uno yogurt magro, una tazza di tè con due biscotti integrali o un bicchiere di latte scremato.

Questo l’esempio della dieta dell’uva:

Lunedì

Colazione: succo d’uva, caffè o tè, 2 fette di pane tostato integrale, 30 gr di formaggio fresco spalmabile.

Pranzo: petto di pollo lesso, insalata di lattuga, verdure gotte, 1 grappolo d’uva.

Cena: 150 gr di merluzzo lesso, insalata di spinaci con funghi champignon, 1 yogurt scremato.

Martedì

Colazione: succo d’uva, caffè o tè, 2 fette di pane tostato integrale, marmellata light.

Pranzo: 70 gr d spaghetti con verdure cotte condite con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

Cena: insalata di frutta (pera, uva e mela); 1 fettina di petto di tacchino.

Mercoledì

Colazione: caffè o tè, 2 biscotti integrali con marmellata senza zucchero.

Pranzo: purè di zucchine, sgombro al pomodoro, 1 fetta di pane integrale.

Cena: fagiolini conditi con un filo di limone e 1 cucchiaio di olio d’oliva; 1 uovo sodo.

Giovedì

Colazione: succo d’uva e pera, 1 bicchiere di latte scremato e cereali integrali.

Pranzo: coniglio al limone, bietole, 1 fetta biscottata.

Cena: asparagi grigliati, pollo grigliato, 1 tazza di infuso a piacere.

Venerdì

Colazione: succo d’uva, caffè o tè, 1 fetta di prosciutto cotto, 30 gr di formaggio fresco spalmabile.

Pranzo: carciofi e zucchine con prosciutto, 1 fettina di tacchino alla griglia condito con aglio e prezzemolo.

Cena: zuppa di frutti di mare; 1 uovo sodo con lattuga.

Sabato

Colazione: succo d’uva e pera, 1 bicchiere di latte scremato e cereali integrali.

Pranzo: piselli con prosciutto; merluzzo lesso; 1 fetta di pane integrale.

Cena: 100 gr di gamberi lessi, insalata di lattuga pomodoro e tonno.

Domenica

Colazione: succo d’uva e pera, caffè o tè, 2 biscotti con marmellata senza zucchero.

Pranzo: purè di verdure, petto di pollo lesso, 1 grappolino d’uva.

Cena: insalata di scarola, pomodoro, asparagi bianchi con 20 gr di formaggio fresco; una crèpe.